menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Erogazione Borse di studio della Regione Emilia-Romagna

Si tratta di borse di studio, erogate tramite Bando comunale, a favore degli studenti appartenenti alle fasce socialmente più deboli della popolazione regionale, che frequentano le scuole secondarie di primo grado statali e paritarie

PRODOTTO NON ANCORA ATTIVATO PER L'ANNO 2010/2011.

Si tratta di borse di studio, erogate tramite Bando comunale, a favore degli studenti appartenenti alle fasce socialmente più deboli della popolazione regionale, che frequentano le scuole secondarie di primo grado statali e paritarie.
 

Quali sono i vincoli per l’accesso al servizio?

L’alunno a favore del quale viene richiesta la Borsa di studio deve deve essere in possesso di tutti i seguenti requisiti:

1. Appartenere ad una delle seguenti categorie di alunni:
A.1 Studente residente nel Comune di Parma e frequentante una scuola situata all’interno del territorio comunale;
A.2  Studente residente nel Comune di Parma e frequentane una scuola situata in una Regione che applica il criterio delle residenza in materia di diritto allo studio: Abruzzo, Basilicata, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, Sicilia, Umbria, Valle d’Aosta, Veneto e la provincia autonoma di Trento;
A.3  Studente frequentante una scuola situata nel territorio comunale di Parma e residente in una Regione che applica il criterio della frequenza in materia di diritto allo studio: Calabria, Campania, Sardegna, Toscana, e la provincia autonoma di Bolzano.

Per i soli alunni stranieri per i quali non sia stata richiesta l’iscrizione anagrafica in alcun Comune italiano, si considera convenzionalmente come Comune di residenza quello dove essi hanno la loro dimora abituale.

2. Appartenere ad un nucleo familiare il cui Indicatore della Situazione Economica Equivalente (I.S.E.E.), calcolato ai sensi del Decreto Legislativo 109/1998, sia inferiore od uguale ad € 10.632,94

3. Aver maturato la regolare frequenza dell’intero anno scolastico 2009/2010 (il possesso di questo requisito verrà certificato da parte della scuola).

Il possesso dei 3 requisiti sopra elencati consente l’accesso da parte dell’alunno all’erogazione dell’importo base della Borsa di studio.

È prevista l’erogazione di un importo di Borsa di studio maggiorato del 25% nel caso in cui l’alunno sia in possesso, oltre che dei requisiti sopra elencati, anche di almeno uno dei seguenti requisiti supplementari:

a. Requisito di merito: l’alunno ha conseguito al termine dell’anno scolastico 2008/2009 una media scolastica uguale o superiore ai sette/decimi (o votazione equivalente qualora diversamente espressa)

b. Disabilità: l’alunno è portatore di disabilità certificata ai sensi della normativa vigente.

Qual è la documentazione necessaria?

Fotocopia del documento di identità in corso di validità del richiedente che firma la domanda

Modulistica

Modulo di domanda

Qual è la tempistica del procedimento?

L’Ufficio Controlli del Servizio Servizi alla Persona:

1) Comunica con lettera nominativa a tutti i richiedenti riconosciuti in possesso dei requisiti per l’erogazione della Borsa di studio comunale istituita dal Bando pubblico approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 530 del 30/04/2009 (presentazione delle domande dal 25/05/2009 al 07/07/2009) la loro ammissione d’ufficio al nuovo Bando per l’erogazione di Borsa di studio della Regione Emilia-Romagna, senza necessità che presentino nuova domanda. Tali richiedenti si dovranno rivolgere all’Ufficio Controlli solo per comunicare in forma scritta che l’alunno a favore del quale hanno presentato domanda è portatore di disabilità certificata ai sensi della normativa vigente ed è quindi in possesso del requisito supplementare per accedere all’importo maggiorato della borsa di studio.

2) Riceve dalle segreterie delle scuole le nuove domande di Borsa di studio regionale e svolge le relative istruttorie.

Per tutte le domande in possesso dei requisiti l’ufficio richiede alle scuole presso cui l’alunno frequenta di certificare:
a. Se l’alunno possieda o meno il requisito supplementare per il merito (media scolastica uguale o superiore ai sette/decimi per l’anno scolastico 2008/2009).
b. Se l’alunno abbia portato a termine la regolare frequenza per l’anno scolastico 2009/2010.

Sulla base di tali informazioni, trasmesse alla Regione Emilia-Romagna per la trasmissione dei fondi economici di sua competenza, viene definito l’importo delle Borse di studio come meglio specificato di seguito.
Indicativamente le Borse di studio regionali potranno essere erogate entro il mese di settembre 2010.

Importo della Borsa di studio:
Le Borse di studio della Regione Emilia-Romagna hanno un importo base per gli alunni in possesso dei fondamentali requisiti di accesso ed un importo maggiorato del 25% per i soli richiedenti in possesso del requisito supplementare del merito e/o dell’handicap certificato ai sensi della normativa vigente.
L’importo esatto delle Borse di Studio viene determinato a consuntivo sulla base del rapporto tra la copertura economica a disposizione ed il numero complessivo degli aventi diritto a ciascuno dei due importi, base e maggiorato del 25%.

Tutte le domande che sono state riconosciute aventi diritto nell’ambito del Bando pubblico approvato con Delibera di Giunta Comunale n. 530 del 30/04/2009 (presentazione delle domande dal 25/05/2009 al 07/07/2009) e che manchino dei requisiti fondamentali per l’erogazione delle Borse di studio regionali, in quanto non risulti conseguita la regolare frequenza dell’intero anno scolastico 2009/2010, beneficeranno in ogni caso dell’importo calcolato considerando la quota di competenza del solo fondo comunale originariamente messo a disposizione.

TORNA A TUTTI I CONTRIBUTI

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento