ParmaToday

l'esercito dei bruttini resta a casa ma non si ferma

Il 17 aprile 2020 Anna Celenta, autrice de L’Esercito dei Bruttini sull’Isola dei Giganti edito da PAV Edizioni, ha incontrato i bambini della Scuola Primaria San Luigi di Garbagnate Milanese in videoconferenza. L’iniziativa ha avuto tanto successo che si ripeterà settimanalmente a partire da maggio.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday I Bruttini non si fermano, nonostante l’emergenza sanitaria, infatti, Anna Celenta è riuscita a incontrare i bambini delle classi 3 A e B della Scuola Primaria San Luigi di Garbagnate Milanese. L’incontro a scuola era fissato per il 17 aprile ed esattamente nello stesso giorno alle 14 e alle 15.15, la scrittrice ha incontrato in videoconferenza rispettivamente la classe 3A con la maestra Silvia Nozza e la 3B con la maestra Gaia Giordani. I due incontri sono avvenuti in seguito all’entusiastica disponibilità della dirigente scolastica Vilma Luraschi e grazie alla “room” messa a disposizione di un’altra insegnante della scuola di Garbagnate, Cristina Comi. Durante i due incontri, l’autrice ha letto qualche pagina del terzo capitolo per ripassare con i bambini delle due classi gli avvenimenti che avevano già visto insieme alle insegnanti, ma che avevano dovuto abbandonare, insieme ai libri, in seguito all’improvvisa chiusura di tutte le scuole. Grazie alla tecnologia, anche in assenza del libro, tutti i bambini hanno potuto partecipare attivamente all’incontro, alcuni leggendo insieme ad Anna e tutti pronunciando all’unisono il solenne giuramento dell’Esercito dei Bruttini. Per concludere, l’autrice ha fatto una breve anticipazione del nuovo libro edito da PAV Edizioni:“Il Lato Oscuro – L’improbabile sbarco di due Bruttini sulla Luna” a cui i bambini si sono mostrati molto interessati. Prima di spegnere computer, tablet e smartphone, Anna ha voluto sapere dai bambini qual è il loro Bruttino preferito e perché. Il vincitore è stato Pancio, apprezzato per la sua simpatia e perché “anche se lo prendono in giro lui non piange”. La Kuro piace ai tanti amanti dei gatti, soprattutto nella 3B, ma anche per la sua sottile “malvagità”. Molto applaudito anche Lavi Satin, sia perché è “coccoloso”, ma soprattutto perché “ha accolto Pancio nella sua tana senza arrabbiarsi e lo ha invitato a sedersi alla sua tavola”. Qualcuno preferisce Kristal perché “sa tenere unito il gruppo” o Kratos perché “è diventato subito grande” e qualche altro il piccolo granchio Brachyura, ancora da conoscere la “bellezza” di Roundweiler, ma siamo sicuri che presto anche lui avrà i suoi estimatori. L’incontro virtuale è stato apprezzato dalle maestre, dai bambini e anche dai genitori, tant’è che la dirigente scolastica, Vilma Luraschi, ha chiesto ad Anna Celenta di poter incontrare i bambini che lo vorranno una volta alle settimana per continuare a leggere insieme.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

l'esercito dei bruttini resta a casa ma non si ferma

ParmaToday è in caricamento