ParmaToday

lettera delle r.s.a. vigilanza privata unitarie: filcams cgil, fisascat cisl e uiltucs uil, indirizzata alle oo.ss. di categoria.

Nell'ultimo quinquennio la nostra vertenza si è fermata e arenata quasi al punto di partenza nonostante siano 66 i mesi di vacanza contrattuale. I lavoratori e le lavoratrici da noi rappresentati sono delusi, indignati e stanchi.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday Alle segreterie Nazionali di categoria Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs Uil Nell'ultimo quinquennio la nostra vertenza si è fermata e arenata quasi al punto di partenza nonostante siano 66 i mesi di vacanza contrattuale. I lavoratori e le lavoratrici da noi rappresentati sono delusi, indignati e stanchi. Poco o nulla è stato intrapreso dalle parti per sbloccare e far ripartire la trattativa nell'ultimo anno. Le associazioni datoriali hanno mantenuto le loro posizioni senza arretrare neanche di fronte alle agitazioni e gli scioperi messi in atto. La loro arroganza continua ad essere supportata dalla difficile situazione sanitaria e politica, il conto da pagare è alto e ad esclusivo carico dei lavoratori. Tuttavia, l'azione delle segreterie di categoria continua ad essere scarsa e inefficace, si è creata una spaccatura importante che mette a dura prova la fiducia dei lavoratori nei confronti dei rappresentanti sindacali del settore. Si allontana sempre più una soluzione congrua alle aspettative, giusta per la riaffermazione dello stato di diritto, della dignità salariale (già sotto il limite dell’art.36 della Costituzione) e delle normative più stringenti, alcune già presenti nel vigente contratto Vigilanza che, nonostante la maggior parte siano ampiamente a favore delle parti datoriali, vengono costantemente violate per insufficienza di controlli e per l’illegalità dilagante. Con questa nostra ribadiamo che nessun passo indietro verrà accettato della piattaforma approvata dai lavoratori nella nostra assemblea unitaria Filcams Fisascat e Uiltucs. Non esiste alcun altro mandato che ponga le segreterie nazionali a trattare un percorso diverso dalla piattaforma approvata dai lavoratori nel 2016. Riteniamo “urgente” la richiesta di convocazione di un attivo dalle segreterie nazionali per relazionarci sulle tempistiche, sugli sviluppi, seppure avvilenti, della trattativa perchè, a noi pare, oramai prosegue su tavoli a noi non noti. Intanto la piattaforma approvata dai lavoratori così com'è, resta superata soprattutto dai cambiamenti delle mansioni dei fiduciari che, come ben saprete, hanno livelli di ingresso che dovevano essere rivisti, così come andavano rivisti gli adeguamenti salariali in corso d'opera della vertenza. Nel corso degli anni le aziende hanno usufruito di enormi vantaggi e incrementato i fatturati, sono, e restano i solo beneficiari di una trattativa ferma su un binario morto. Non è più accettabile che il nostro futuro sia assoggettato a politiche di comodo delle parti sindacali e datoriali, non è più accettabile che le istituzioni chiamate in causa in questi anni restino in silenzio di fronte alla mattanza delle aziende che continuano, senza vergogna, a perpetrare l'illecito e lo sfruttamento. Attendiamo urgentemente un riscontro da questo documento unitario sottoscritto dalle RSA di tutti i territori nazionali. Sollecitiamo le segreterie Nazionali: Filcams, Fisascat e Uiltucs a conferire con la base, non siamo rassegnati allo stato delle trattative e continueremo a lottare in difesa delle nostre legittime richieste. Diversamente, se verremo ignorati, siamo pronti ad iniziative autonome in nome e rappresentanza degli iscritti Filcams, Fisascat e Uiltucs, indossando simboli e bandiere delle associazioni sindacali a cui apparteniamo, nelle aziende e nelle piazze, portando testimonianze davanti ai palazzi delle istituzioni. Ci adopereremo con tutti i mezzi e gli strumenti consentiti dalla legge, che restano a tutela dei cittadini lavoratori e non ci obbligano a compromessi né all’immobilismo in attesa degli eventi. Le RSA di categoria
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

lettera delle r.s.a. vigilanza privata unitarie: filcams cgil, fisascat cisl e uiltucs uil, indirizzata alle oo.ss. di categoria.

ParmaToday è in caricamento