Pioggia e vento, allerta gialla nel parmense: week end con temperature in discesa

A Parma cieli molto nuvolosi o coperti con deboli piogge per l’intera giornata, sono previsti 16mm di pioggia

Piogge intense al Nord e sulle regioni tirreniche; neve copiosa sulle Alpi e a bassa quota per il periodo in Piemonte; venti ancora forti tra libeccio e scirocco: da giovedì l’autunno torna a mostrarsi nel vivo a causa di una serie di perturbazioni che colpiranno l’Italia. «In una prima fase - spiega il meteorologo di 3bmeteo.com, Carlo Migliore - il Sud sembrerebbe meno coinvolto, con temperature che dovrebbero risalire sopra la media». 

A Parma cieli molto nuvolosi o coperti con deboli piogge per l’intera giornata, sono previsti 16mm di pioggia. Durante la giornata la temperatura massima registrata sarà di 10°C, la minima di 9°C, lo zero termico si attesterà a 2000m. I venti saranno al mattino deboli e proverranno da Ovest-Nordovest, al pomeriggio deboli e proverranno da Ovest-Nordovest. Nessuna allerta meteo presente.

In provincia di Parma Al mattino Coperto con pioggia debole intermittente, al pomeriggio Coperto con pioggia debole, la sera Coperto con pioggia debole, la notte Coperto con possibili pioviggini.

Giovedì, in particolare, sono previste dal pomeriggio piogge principalmente sulle regioni settentrionali, e la sera anche al Nordovest. Ci saranno precipitazioni nevose sulle Alpi dai 700-1200m, anche più in basso su quelle occidentali, a tratti fino in collina la sera/notte sul Piemonte. Sul resto della Penisola è in arrivo una maggiore variabilità ma non senza qualche breve piovasco in transito sulle regioni centro meridionali. Le temperature saranno in calo al Nord, in aumento al Centrosud. 

Quanto al weekend, le condizioni di maltempo dovrebbero coinvolgere ancora le regioni centro settentrionali con piogge a tratti forti e abbondanti nevicate sull'arco alpino fin sotto i 1000m. Il Sud, ancora poco coinvolto, dovrebbe risentire di una maggiore instabilità da domenica.  A causare il maltempo, correnti fredde dall’Artico continueranno ad affluire dal Mar di Norvegia verso Inghilterra, Francia e Spagna per tuffarsi alla fine del loro tragitto sul Mediterraneo occidentale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollino antifascista, Pizzarotti sul ricorso al Tar: "Proponetelo tutti per un'Italia antifascista"

  • "Columbus, lo stabilimento di Martorano chiuderà nei primi mesi del 2020: a rischio centinaia di posti"

  • Senza patente distrugge tre auto e provoca un incendio, poi scappa: fermato giovane di Parma

  • Muore bimbo di 18 mesi: madre accusata di omicidio preterintenzionale

  • Maltempo, perturbazione in arrivo: da giovedì neve a Parma

  • Choc in centro: "I ragazzini delle baby gang si lanciano sotto ai bus in marcia"

Torna su
ParmaToday è in caricamento