"mille colori, mille mieli": domenica dedicata al “nettare degli dei” a traversetolo

Premiazione del concorso "Mille colori, mille mieli - Premio Francesco Ruini", mercato dei produttori locali, mostra degli alunni della scuola primariae degustazioni per il paese a base di mieli millefiori

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Sarà una domenica molto dolce, quella del 20 ottobre, a Traversetolo, che si appresta ad ospitare, in Corte Agresti, la quinta edizione del concorso "Mille colori, mille mieli - Premio Francesco Ruini" dedicato alla valorizzazione delle migliori produzioni di miele delle province di Parma e Reggio Emilia. La manifestazione, organizzata dall'associazione Apicoltori Reggio Parma con il patrocinio del Comune di Traversetolo e la collaborazione dell’Azienda agraria sperimentale Stuard, prevede una serie di iniziative volte a esaltare le produzioni di miele tipiche del territorio e a evidenziare l’importanza del comparto apistico locale, che detiene, a oggi, più di 25mila alveari distribuiti sul territorio delle due province (di cui 15mila allevati da apicoltori soci dell’associazione Apicoltori Reggio Parma). Nonostante un'annata molto complicata, soprattutto per le produzioni primaverili praticamente azzerate a causa del prolungato maltempo, sono 91 i campioni di miele che partecipano alla quinta edizione del concorso e che sono stati valutati sabato 28 settembre tramite analisi organolettiche da parte di assaggiatori esperti in analisi sensoriale del miele, iscritti all'Albo nazionale. Da quest’anno, l’Associazione Apicoltori ha deciso di intitolare il concorso a Francesco Ruini, figura centrale dell'associazionismo, della cooperazione e dell'apicoltura locale e nazionale, scomparso lo scorso agosto. Domenica 20 ottobre, dalle ore 9, nella sala consiglio della Corte Agresti, saranno svelati quali sono stati i mieli (e i produttori) premiati. Durante l’evento sarà presentata una breve relazione sull'andamento delle produzioni ed avrà luogo la premiazione dei migliori mieli di produzione locale partecipanti al concorso seguita, alle ore 11, dall'intervento del prof. Antonio Felicioli (Università di Pisa) dal titolo "Api e Biodiversità". Saranno presenti l’assessore alla Cultura Elisabetta Manconi e il presidente dell’associazione Apicoltori Reggio Parma Roberto Reggiani. Nel corso di tutta la mattinata, in Corte Agresti si terrà il mercato dei produttori locali di miele e, nelle botteghe e negozi di Traversetolo che esporranno un simpatico cartellone con affisso il logo del concorso, sarà possibile degustare specialità artigianali, locali e non, abbinate ai mieli millefiori partecipanti al concorso. Le attività che hanno aderito sono: ristorante Lo Scalocchio, ristorante Casa Ramona, pizzeria Luxury, La Piazza dei Salumi, I Portici, Naturamica, bar Centrale, bar Pelacci, cartoleria Casappa in collaborazione con Vignali Sport, Forno Righelli, Undercolors of Benetton, Ottica Lorenza. Sempre in Corte, nella sala delle colonne, da venerdì 18 ottobre a domenica 20, sarà possibile visitare l'esposizione degli elaborati realizzati dalle classi della scuola primaria “D’Annunzio” dell'istituto comprensivo di Traversetolo nel corso del triennale progetto "A Scuola con le Api", realizzato grazie alla collaborazione dell'associazione Apicoltori Reggio Parma e arrivato a coinvolgere oltre 300 scolari, che hanno potuto conoscere e "toccare con mano" l'affascinante mondo delle api. Tutte le attività sono aperte al pubblico e a ingresso libero.

Torna su
ParmaToday è in caricamento