ParmaToday

oh mia povera piscina: "inutilizzata, abbandonata, bruciata..."

L'area ex piscina di Colorno continua ad essere utilizzata come luogo di ritrovo di giovanissimi anche a tarda ora, con l'abbandono di rifiuti d'ogni sorta.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

La nostra piscina, inutilizzata, abbandonata e bruciata non molto tempo fa. In attesa della telecamera per sorvegliare il piazzale antistante, oggi riversa in condizioni di incuria, avvolta tra i rifiuti lasciati da giovani che specialmente i sabato sera, si imboscano fino a tarda ora anche non rispettando il coprifuoco delle 22, approfittando della buona e nascosta posizione logistica, per fumare e bivaccare, salvo poi lasciare tra le siepi gli involucri del cibo, scotole di sigarette, e di alcolici, posti addirittura in bella vista sui cornicioni. Adiacente all'ingresso del piazzale in IV novembre vi è un area recitata da una cancellata in metallo, chiusa con un catenaccio. Dalle sbarre si possono notale diversi rifiuti lasciati alla rinfusa, tra cui anche un cestino dei rifiuti ed un tavolo da giardino. Un bicchiere in plastica è incastrato tra le grate e alcune buste di patatine sono incastrate sotto l'ingresso. Durante il nostro sopralluogo un topo è spuntato tra le siepi e si è diretto verso questo luogo inaccessibile. Nell'attesa che la nostra piscina trovi nuova vita, speriamo che quanto prima l'area venga bonificata e che si tenga più sotto controllo per evitare assembramenti di giovani (come da segnalazione che abbiamo ricevuto da più residenti) spesso senza mascherina e intenti a far baldoria fino ad ora tarda anche dopo il coprifuoco imposto per contrastare la diffusione del Coronavirus. Il gruppo civico Amo - Colorno
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

oh mia povera piscina: "inutilizzata, abbandonata, bruciata..."

ParmaToday è in caricamento