menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Otto marzo, Maestri: “Un Paese che sancisce nuovi diritti è un Paese più amico delle donne” 

“L’8 marzo – spiega la deputata Patrizia Maestri – è un’occasione importante per celebrare il ruolo femminile nella società di oggi, un ruolo che vogliamo riconoscere a partire dall’adozione di misure concrete, spiegando quanto fatto, e quanto ancora c’è da fare, per sostenere le donne nel loro quotidiano”

Un Paese che sancisce nuovi diritti è un Paese più amico delle donne e degli uomini: pene più severe per il femminicidio, congedi per le vittime di violenza e per la maternità, contrasto delle dimissioni in bianco e proroga di opzione donna per il pensionamento anticipato delle lavoratrici, possibilità di riscatto contributivo per maternità e laurea, bonus bebé e voucher baby sitter, rappresentanza di genere nelle istituzioni”. Queste sono alcune delle principali misure approvate negli ultimi anni da un Parlamento profondamente cambiato rispetto al passato, che vede, soprattutto grazie al PD, una presenza femminile superiore al 30%.

“L’8 marzo – spiega la deputata Patrizia Maestri – è un’occasione importante per celebrare il ruolo femminile nella società di oggi, un ruolo che vogliamo riconoscere a partire dall’adozione di misure concrete, spiegando quanto fatto, e quanto ancora c’è da fare, per sostenere le donne nel loro quotidiano”. “Si tratta di un impegno importante per correggere le tante discriminazioni presenti nel mondo del lavoro, nella società, nello sport,  tanto più importante nell’anno del Settantesimo anniversario del voto alle donne – conclude Maestri – E a questo proposito approveremo proprio l’8 marzo una mozione che impegna il Governo a realizzare iniziative durante tutto il 2016. È stata inoltre già incardinata una proposta di legge per istituire la giornata del 10 marzo come giornata del voto alle donne”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento