menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberta Roberti e Marco Adorni, Alba nodo di Parma

Roberta Roberti e Marco Adorni, Alba nodo di Parma

Politica: Alba sceglie Parma, assemblea fondativa al Teatro Due

Il 30 giugno il nuovo soggetto politico, nato dal manifesto sottoscritto anche da Paul Ginsborg e Stefano Rodotà, ha il suo appuntamento più importante in una città "divenuta un luogo cruciale da cui ripartire"

Parma sempre più al centro della politica nazionale. E delle istanze di rinnovamento del sistema democratico che provengono dalla società civile. Se l'esperimento del grillismo ha incredibilmente funzionato, lanciando la nostra città -dopo la vittoria di Federico Pizzarotti al ballottaggio- come incubatore di un nuovo modo di pensare alla politica istituzionale sarà ancora una volta la città ducale ad ospitare l'incontro costitutivo di un soggetto politico che probabilmente si presenterà alle elezioni politiche del 2013, non in contrasto ma in diretta competizione 'sociale' con il Movimento 5 Stelle.

Il 30 giugno ed il 1° luglio il Teatro Due ospiterà infatti la due giorni dell'assemblea programmatica di A.L.B.A. Allenza Lavoro Beni Comuni Ambiente, il progetto politico nato dalla sottoscrizione di un manifesto redatto a livello nazionale da Andrea Bagni, Paul Ginsborg, Claudio Giorno, Chiara Giunti, Alberto Lucarelli, Ugo Mattei, Nicoletta Pirotta, Marco Revelli, Massimo Torelli che vede come firmatari anche Stefano Rodotà e Guido Viale, insieme a più di 5 mila persone.

Proprio il nodo di Parma si è fatto carico dell'organizzazione dell'incontro più importante per il nuovo soggetto che vedrà la partecipazione di centinaia di persone da tutta Italia, compresi le personalità più note che hanno sottoscritto il manifesto. A Parma il nodo locale si è costituito intorno all'esperienza di Parma Bene Comune che alle ultime elezioni amministrative ha ottenuto circa il 5% dei consensi ma non è riuscito ad entrare in Consiglio comunale. Il parmigiano Marco Adorni è membro del Comitato esecutivo nazionale.


"E' evidente -dicono da A.L.B.A. nazionale- come Parma rappresenti nel panorama politico del post elezioni amministrative, un luogo simbolico da cui ripartire: il crollo del sistema partitico (destra-centro-sinistra), la acclamata affermazione del Movimento 5 Stelle e il netto disagio di molti (fra giochi trasversali e il sempre più alto voto astensionista) dimostrano che questa terra è divenuta un luogo cruciale da cui ripartire per discutere di forme nuove della politica. Ritrovarsi a Parma significa per noi confrontarsi con queste dinamiche, per riaffermare la necessità della costruzione di un percorso che sappia uscire dalla crisi sia economica che democratica, costruendo un'alternativa e valorizzando le differenze con tutto il quadro politico del nostro percorso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

  • Cronaca

    Covid: a Parma quasi 48 mila vaccinati

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento