Alta velocità a Parma? Rossi del Pd reggiano: "Scelta anacronistica e sbagliata"

Ecco le parole del parlamentare

L'aspirazione di Parma ad una stazione ferroviaria Av? Legittima, ma "anacronistica" e anche "sbagliata per il concetto stesso che sta alla base dell'alta velocita', caratterizzata da poche fermate, lunga percorrenza e minor tempo possibile". Cosi' il deputato reggiano del Partito democratico Andrea Rossi interviene via Facbook nella querelle che da giorni contrappone la citta' ducale a Reggio Emilia, che difende a spada tratta il ruolo "unico" della sua stazione Mediopadana.

"La scelta di Reggio Emilia come fermata strategica dell'area mediopadana- puntualizza Rossi- e' stata determinata da decisioni politiche di Governo maturate a meta' degli anni '90. Una visione di sistema integrato della mobilita' che ha rafforzato lo sviluppo e la competitivita' di un sistema economico e territoriale di area vasta (grazie appunto alla connessione dell'alta velocita') nella direttrice Torino, Milano, Bologna, Firenze e Roma. Esso rappresenta uno degli assi infrastrutturali portanti del nostro Paese". Pertanto "la discussione aperta ancora in questi giorni su una nuova stazione dell'alta velocita', seppure legittima per il territorio parmense, e' da ritenersi anacronistica rispetto all'investimento fatto con la fermata Mediopadana nella nostra citta', che deve ancora sviluppare tutto il suo potenziale", afferma il parlamentare.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Se di sviluppo e miglioramento della mobilita' volessimo parlare- prosegue Rossi- dobbiamo invece ripensare la linea storica sulla via Emilia come una metropolitana di superficie, che collega una parte importante del cuore dell'Italia produttiva come Modena Reggio e Parma e collegare in modo diretto l'autostrada del Sole con la stazione Av". Solo cosi', conclude l'esponente del Pd, "potremmo dare una visione strategica al nostro comparto produttivo per continuare a pianificare e a investire in questi territori cosi' determinanti per il futuro del nostro Paese dopo l'emergenza Covid". (Agenzia Dire) 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Betoniera si ribalta in tangenziale: muore il conducente 31enne

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

  • "L'aeroporto Cargo a Parma? Un disastro ambientale annunciato"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento