menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ballottaggio, i due candidati scaldano i motori: strategie e possibili alleanze

Gli entourage di Federico Pizzarotti e di Paolo Scarpa lavorano alla preparazione delle campagne elettorali: tra loro solo 1.500 voti di distanza. Il 25 giugno uno dei ballottaggi più incerti di sempre

Due giorni dopo la lunga nottata delle Elezioni Comunali, che hanno determinato il ballottaggio tra Federico Pizzarotti e Paolo Scarpa ora i quartier generali dei due candidati stanno cercando di riorganizzarsi, in vista della campagna elettorale per il ballottaggio del 25 giugno, dal quale uscirà il nuovo sindaco di Parma. L'incertezza regna sovrana anche perchè il margine di distacco tra i due candidati è di solo il 2%, che corrisponde a 1.500 voti, davvero pochi se consideriamo che Pizzarotti ne ha ottenuti 26.496 e Scarpa 24.934. Un pugno di preferenze che, in vista del secondo turno, potrebbero essere rimescolate. Una delle incognite fondamentali sarà capire il comportamento dei candidati esclusi dal ballottaggio. Laura Cavandoli, che ha ottenuto il 19,28% dei voti ha fatto sapere che non c'è una posizione netta nella coalizione - composta da quattro liste- e che molti vorrebbero dare indicazioni per l'astensione. E' improbabile che da quella coalizione esca qualche voto per il candidato del centrosinistra Paolo Scarpa, meno improbabile che qualche voto possa andare a Pizzarotti. Nel 2012 del resto furono proprio i voti della destra al ballottaggio a contribuire all'elezioni dell'allora esponente del Movimento 5 Stelle. Dopo cinque anni di Governo del territorio i giochi sono cambiati, il movimento non è più quello ma Effetto Parma. A sinistra del Pd si sta ragionando se sostenere Paolo Scarpa, vista anche la presenza di liste della società civile, come Parma Protagonista, i cui candidati hanno ottenuto un numero alto di preferenze. Un altro elemento da tenere in considerazione è poi quello dell'astensione: se l'11 giugno ha votato circa un parmigiano su due cosa accadrà il 25 giugno? Il dato sui partecipanti al voto si affievolirà ulteriormente? Tra l'entourage di Paolo Scarpa il morale è alto: il risultato è stato al di sopra delle aspettative: la faccia rassicurante del candidato sindaco ha contribuito a raccogliere voti importanti: ora dovranno calibrare la campagna elettorale per cercare di toccare i punti fondamentali. Federico Pizzarotti, che si aspettava qualcosa di più, ha già annunciato che la campagna sarà incentrata sull'idea della continuità istituzionale, sulla necessità di non dover rifare tutto da zero e sui buoni risultati della sua Amministrazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento