Cannabis. Maestri: “Verso il via libera al suo utilizzo per finalità mediche”

Le parole della relatrice del provvedimento in Commissione Lavoro

“Un provvedimento necessario, che avrebbe potuto essere più ampio e coraggioso, ma che consente di disciplinare anzitutto l’utilizzo della cannabis per finalità mediche garantendo l’equità nell’accesso ai medicinali mediante la fissazione di criteri uniformi sul territorio nazionale e promuovendo la ricerca scientifica”.
 
Così la parlamentare Pd Patrizia Maestri, relatrice della proposta di legge in Commissione Lavoro, al termine della seduta nella quale è stato espresso parere favorevole sul provvedimento la cui discussione in Aula è prevista per i primi giorni di ottobre.
 
“Sarà possibile avere accesso ai farmaci a base di cannabis previa prescrizione del medico curante al quale spetterà ogni valutazione sulla diagnosi e sulla terapia da sottoporre al paziente” – ha spiegato Patrizia Maestri – “I medicinali potranno essere prodotti esclusivamente, sulla base dell’effettivo fabbisogno, dallo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze e solo in caso di insufficiente capacità produttiva il Ministero della Salute potrà individuare ulteriori siti produttivi che dovranno tuttavia attenersi ai medesimi standard e alle procedure indicate dallo stesso Stabilimento di Firenze”.
 
“Per la prima volta il Parlamento si appresta a legiferare su una tematica così controversa e lo fa, anche se in modo parziale, rivolgendosi anzitutto alle persone bisognose di cure che spesso attraversano uno stadio della malattia nel quale la sofferenza e il dolore assumono un ruolo preponderante. Confido nell’approvazione della legge e auspico che nella prossima legislatura vi sarà l’opportunità di riprenderne i contenuti aprendo un dibattito franco e non ideologico, in Parlamento e nel Paese, sull’opportunità di legalizzare la commercializzazione della cannabis anche per usi non medici

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione: ecco quando ci si può spostare da un comune all'altro per fare spesa

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Nuove chiusure e una 'finestra' per i regali: ecco come sarà il Natale parmigiano

  • Covid, netto calo dei positivi. Stabili le intensive, quattro i decessi

Torna su
ParmaToday è in caricamento