menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carcere, declassamento scuola di formazione Penitenziaria - Pd: 'Il Governo riveda la decisione'

Atto ispettivo dei consiglieri Barbara Lori (prima firmataria), Massimo Iotti e Alessandro Cardinali: "La Scuola sia annoverata fra le sedi il cui funzionamento e coordinamento verrà affidato a personale di livello dirigenziale"

Il declassamento della Scuola di formazione e aggiornamento del personale penitenziario di Parma, che un recente decreto ministeriale ha catalogato, al pari di quelle di Sulmona e Verbania, quale articolazione territoriale non dirigenziale, accorpando le tre scuole in un’unica Direzione, a dispetto della distanza geografica e delle peculiarità strutturali, è oggetto di una interrogazione presentata alla Giunta da Barbara Lori, prima firmataria, Massimo Iotti e Alessandro Cardinali, consiglieri Pd.

I firmatari l'atto ispettivochiedono all'esecutivo regionale “se sia al corrente delle decisioni assunte dal Governo e delle motivazioni che le sottendono e se ritenga opportuno richiedere una revisione del provvedimento affinché la Scuola di formazione e aggiornamento del personale penitenziario di Parma sia annoverata fra le sedi il cui funzionamento e coordinamento verrà affidato a personale di livello dirigenziale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Inquinamento, bollino verde: niente stop ai diesel Euro 4

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico schianto in A1 tra due camion: muore un 55enne

  • Cronaca

    Covid, meno di 70 casi e un decesso

  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento