Civatiday. Ilaria, 22 anni: 'L'ho scelto per la sua proposta radicale"

Un pomeriggio di propaganda in via Cavour e un aperitivo di chiusura alla Giovane Italia. Questo è il Civatiday, il giorno dedicato alla presentazione della candidatura di Giuseppe Civati alle primarie del Pd che si terranno domenica 8 dicembre

Un pomeriggio di propaganda in via Cavour e un aperitivo di chiusura alla Giovane Italia. Questo è il Civatyday, il giorno dedicato alla presentazione della candidatura di Giuseppe Civati alle primarie del Pd che si terranno domenica 8 dicembre.

Caterina Bonetti, la videointervista 

Oggi pomeriggio in centro c'erano i candidati a sostegno della lista Civati, tra cui Caterina Bonetti che ci ha spiegato le motivazioni della sua scelta: "Civati ha una visione della politica condivisa e collaborativa che rende davvero partecipi le persone del progetto politico che vuole portare avanti. Nel suo programma entra finalmente nel merito e ha avuto il coraggio di esporsi su alcuni temi anche scottanti, come i matrimoni gay, per dare un'identità al partito e credo che con lui riusciremo a riacquistare un'identità di sinistra".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i nomi nella lista parmigiana per Civati c'è anche quello della giovanissima Ilaria Lazzari, 22 anni, che alla domanda "Perché Civati?" ci ha risposto: "Perché è una persona coerente, perché la sua è una proposta radicale e personalmente ho ritrovato la speranza e la voglia di crederci decidendo di partecipare in prima persona. Penso che sia l'unico che in questo momento possa ridare credibilità al Pd e fiducia alla gente perché le sue proposte sono concrete: dall'ambiente ai diritti civili, che è la parte che mi emoziona di più, e poi c'è l'evidente ricambio generazionale perché alle spalle di Civati non ci sono i soliti 'rottamatori', ma persone che si avvicinano per la prima volta alla politica, giovanissimi proprio come me". E se Civati non dovesse essere il nuovo segretario del Pd? "Noi siamo qui per vincere -  risponde sorridendo -, in ogni caso saremo a disposizione del nuovo segretario coerentemente con la nostra proposta politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento