Consiglio, nuova seduta: si approva lo statuto Tep e la variante per via Spezia

Durante il Consiglio Comunale è stata approvata con 21 voti favorevoli e 2 astenuti la variante urbanistica per il cambio di destinazione d'uso a favore di una nuova attività produttiva, nello specifico una scuola di parrucchieri, in zona via Spezia

Durante il Consiglio Comunale è stata approvata con 21 voti favorevoli e 2 astenuti la variante urbanistica per il cambio di destinazione d'uso a favore di una nuova attività produttiva, nello specifico una scuola di parrucchieri, in zona via Spezia.

Riguardo al mancata osservanza sulle disposizioni urgenti per il riordino della Protezione Civile, interrogazione sollevata dal consigliere Dall'Olio, Pizzarotti ha risposto che c'è stato un enorme aggiornamento tipo quello cartografico del territorio o la mappatura del rischio sismico oltre ad una grande attivazione a livello comunale ma Dall'Olio ribadisce che gli aggiornamenti non sono un Piano di emergenza che, differentemente, spiega in maniera precisa “che cosa bisogna fare in casi di emergenza”.

Sulla cassa di espansione del Baganza sempre Dall'Olio chiede come intende procedere il Comune. Alinovi, assessore all'Urbanistica risponde che non è ancora stato presentato da Aipo (Agenzia Interregionale per il fiume Po) il progetto definitivo dell'opera. Il Comune, fa sapere Alinovi, chiederà ad Aipo di determinare un elenco delle azioni a breve e a lungo termine per stabilire le progettualità necessarie da predisporre in accordo con i vari comuni interessati. Dall'Olio sottolinea che “deve essere il Comune il capofila per portare a compimento le opere”. Il consigliere ricorda anche che il torrente Parma è sotto la competenza di Aipo e invece il Baganza sotto quella regionale; “ bisognerebbe riportare la competenza del Baganza ad Aipo per poter avere un servizio pieno e più efficace per governare i due torrenti”.

Il consigliere Nuzzo invita a riflettere sulla enorme sconfitta del movimento 5 stelle alle regionali. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora polemiche per quanto riguarda la variante allo statuto Tep, nello specifico l'art 19 riguardante il possibile utilizzo di videoconferenza durante i Cda. L'assessore al bilancio Ferretti riporta l'esempio di vari statuti di altre compagnie di trasporti nazionali che citano l'articolo nel proprio statuto. Ma le critiche colpiscono nuovamente  il presidente della società Mirko Rubini riguardo il presunto assenteismo che potrebbe essere aggravato con l'uso della videoconferenza.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento