menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torreggiani su Pizzarotti: "Atto di debolezza, si dimentica di essere il sindaco"

Intervista di Parmatoday al consigliere del Pd, con alle spalle una lunga esperienza istituzionale: "Quando i consiglieri comunali di minoranza hanno fatto di tutto per richiedere l'atto dovuto, ovvero dare la sua versione dei fatti in Consiglio comunale, ha inventato, insieme al capogruppo Bosi, un marchingegno per non rispondere

Le opposizioni sono uscite il 24 maggio dall'aula del Consiglio comunale di Parma in segno di protesta contro la decisione di Pizzarotti di non discutere della questione Regio e in seguito alla bocciatura della mozione d'ordine presentata dai consiglieri di minoranza. Franco Torreggiani, consigliere del Pd, forte della sua lunga esperienza amministrativa ha uno sguardo privilegiato sulle dinamiche politiche del Consiglio comunale, il 'parlamentino' parmigiano. 

"E' stato un atto di debolezza -esordisce Torreggiani- aldilà della gravità del fatto accaduto ieri, 24 maggio, in Consiglio Comunale. Come prima cosa il sindaco Pizzarotti non ha detto ai cittadini di Parma che dal febbraio aveva ricevuto un avviso di garanzia. Dopo ha giocato tutta la partita all'interno del Movimento 5 Stelle, dimenticandosi di essere il sindaco di Parma. Poi, quando i consiglieri comunali di minoranza hanno fatto di tutto per richiedere l'atto dovuto, ovvero dare la sua versione dei fatti in Consiglio comunale, ha inventato, insieme al capogruppo Bosi, un marchingegno per non rispondere. Per questi motivi penso che, aldilà della gravità dell'atto, cioè un sindaco che non risponde al Consiglio Comunale, quello che ha fatto denota la sua debolezza politica". 

Nei prossimi appuntamenti istituzionali, Commissioni e Consigli Comunali, le opposizioni, come riferito in conferenza stampa, valuteranno quali azioni intraprendere. Torreggiani, quali sono le opzioni? "Noi insisteremo perchè il Consiglio comunale sia il Parlamento della città, una prospettiva che la maggioranza non sembra avere. La tattica la decideremo giorno per giorno. Non è un'opinione nostra ma pensiamo che questa giunta non sia in grado di governare la città. Il nostro mestiere è fare il modo che il Consiglio esista. Il capogruppo Bosi che dichiara che noi avremmo voluto sostituirci alla Magistratura sta raccontando una barzelletta, il nostro intento non era sicuramente quello ma solo che il sindaco riferisse nel luogo deputato a farlo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento