menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decreto Sicurezza, Cavandoli e Campari: “Con Lega – 81% di sbarchi, stop al business dell’accoglienza”

"Nessuna protezione per stupratori, ladri e spacciatori"

“Da quando Salvini è Ministro dell’Interno, gli sbarchi di immigrati sono diminuiti del 81% e i morti in mare del 89% rispetto all’anno scorso in cui governava il PD. Bastano queste due cifre a confermare che la sinistra e i suoi sostenitori sull’immigrazione hanno sempre mentito. Il traffico di esseri umani si alimenta di business e connivenze politiche e genera sfruttamento e morte: bastava volerlo fermare e Salvini lo ha fermato.  A qualcuno non va giù”, lo dice Laura Cavandoli onorevole parmigiana della Lega.

“I sindaci del PD, di fronte a città invase dagli irregolari portati in Italia dai loro governi, allo spaccio, al degrado, alla delinquenza che assediano i nostri quartieri, si sono schierati contro la Legge che riporta legalità e ordine nel caos in cui sguazzavano profittatori e delinquenti”, aggiunge il senatore Maurizio Campari, che prosegue: “del resto uno come il sindaco di Palermo Leoluca Orlando non è noto per la lungimiranza delle prese di posizione in materia di Giustizia e Sicurezza. Ieri attaccava i magistrati siciliani, oggi attacca il Ministro che vuole riportare la legalità nel Paese. Chi oggi lo sostiene, se lo ricorda?”

“Il Decreto Sicurezza – spiegano i due parlamentari del Carroccio - colpisce gli interessi del business dell’immigrazione clandestina che costa agli italiani milioni di euro che si potrebbero spendere in altro modo. Chi commette reati come stupro, spaccio, furti e rapine non avrà asilo in Italia, chi va in vacanza nei Paesi da cui dice di scappare, nemmeno. La protezione internazionale e le risorse pubbliche saranno destinate solo a chi ne ha davvero diritto: ai veri profughi e ai minori. Non sarà più foraggiato il business di cooperative e associazioni di amici degli amici che ricevevano milioni di euro dallo Stato, dalle regioni e dai comuni. Questo è il contenuto della Legge a cui alcuni sindaci, per avere un po’ di attenzione mediatica, si stanno opponendo. I cittadini attendono da anni la fine di questo scandalo e la legge Salvini è servita proprio a questo."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Tre nuove piste ciclabili: lavori per 1 milione e 150 mila euro

Attualità

Il Museo d’Arte Cinese di Parma protagonista alla Sapienza di Roma

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 84 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Parma potrebbe passare in zona gialla dal 26 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento