Vittime amianto: nei locali dell'Assemblea legislativa sorgerà il Museo Ogr

I ringraziamenti di Cgil, Afeva (Associazione dei famigliari delle vittime dell’amianto) e Artecittà alla presidente Saliera per l'impegno a realizzare, nei locali del Parlamento regionale, il Museo della Memoria delle Officine Grandi Riparazioni di Bologna

“Grazie Presidente Saliera: Lei ci ha riavvicinati alle istituzioni repubblicane e ha dato un esempio di come ci si dovrebbe comportare quando si riveste un'importante carica pubblica”. A pochi giorni dall’avvio dei lavori per la realizzazione del Museo Ogr nei locali dell’Assemblea legislativa regionale dell’Emilia-Romagna e nel giorno in cui è iniziato il trasferimento dei reperti storici, la Cgil, l’Afeva (Associazione dei famigliari delle vittime dell’amianto) e l’Associazione Artecittà ringraziano la presidente dell’Assemblea legislativa per il ruolo svolto nella salvaguardia del materiale della storica officina bolognese.

“Cara Presidente, con estrema soddisfazione apprendiamo dell'avvicinarsi del termine dei lavori per l'allestimento di un primo nucleo del Museo della Memoria delle Officine Grandi Riparazioni di Bologna, presso l'Assemblea Legislativa della Regione Emilia-Romagna” scrive a nome di Cgil, Afeva e Artecittà, Andrea Caselli, storico segretario di Afeva, in una missiva rivolta proprio alla Presidente Saliera.

“Cara Saliera, senza la sua sensibilità umana e politica questo non sarebbe stato possibile e per questo non smetteremo di esserle grati: non solo ha raccolto il nostro appello, ma si è immediatamente attivata realizzando l'accordo con FF.SS. in tempi brevissimi e questo è stato possibile solo per un suo profondo coinvolgimento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di fronte ai ritardi, alle colpevoli omissioni, ai processi di de-responsabilizzazione che hanno costellato la vicenda dell'amianto e sovente il comportamento delle istituzioni, Lei ci ha riavvicinati alle istituzioni repubblicane e ha dato un esempio di come ci si dovrebbe comportare quando si riveste un'importante carica pubblica”, incalza Caselli che prosegue ricordando “il passo compiuto nell'anno 2017 con l'apposizione della targa presso l'ingresso dell'Assemblea legislativa a ricordo delle vittime dell'amianto, ma anche a monito, per il futuro, a conservare un atteggiamento di prevenzione nella difesa della salute dei lavoratori e delle lavoratrici. Siamo sicuri che continueremo ad averla al nostro fianco, nel prosieguo della lotta per il riconoscimento dei diritti degli ex-esposti amianto, per la salute e la dignità del lavoro, per la conservazione di una memoria storica viva come fondamento della identità collettiva, in particolare delle nuove generazioni di cittadini, tema che sempre l'ha vista in prima fila”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Bedonia, lite per un muretto: 63enne uccide il vicino di casa 70enne fracassandogli il cranio

  • Calabria, Pizzarotti sullo spot che attacca il Nord: "Non dirò mai venite a Parma paragonandola ad altre città"

  • Paura a Cangelasio: esplosione ed incendio in un fienile e un'abitazione

  • Maxi evasione dell'Iva: la Finanza sequestra 12 milioni di euro a due cooperative del gruppo Taddei

  • Allerta meteo arancione per temporali, temperature in picchiata

  • Coronavirus, a Parma zero decessi e zero contagi

Torna su
ParmaToday è in caricamento