rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica

L'Emilia-Romagna vuole vietare la vendita dei gadget fascisti

Il Movimento 5 Stelle si è astenuto, Forza Italia, An, Fratelli d'Italia e Lega Nord hanno votato contro

La Regione Emilia-Romagna ha approvato una risoluzione per "l'estensione del reato di apologia di fascismo anche alla vendita e alla diffusione di gadget con immagini del regime", presentatata da Pd, Sel e Altra Emilia-Romagna. Hanno votato contro Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d'Italia- Alleanza Nazionale. Il gruppo del Movimento 5 Stelle si è astenuto. All'interno della risoluzione si chiede alla Giunta "di intervenire nelle sedi opportune affinché il reato di apologia del fascismo sia esteso anche alla vendita e diffusione di gadget e oggetti con immagini del regime fascista e nazista e venga inserito nel codice penale, consentendo così la repressione dei reati legati alla riproduzione di atti, linguaggi e simboli del nazifascismo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Emilia-Romagna vuole vietare la vendita dei gadget fascisti

ParmaToday è in caricamento