Droga, Rainieri: "La Regione dia direttive per uniformare le polizie locali e permettere di arrestare i pusher anche a Parma"

Interrogazione del Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna

Il Governatore Bonaccini dica al suo quasi alleato Pizzarotti di far fare alla Polizia Municipale di Parma di più contro lo spaccio di stupefacenti, così come hanno fatto altri sindaci di capoluoghi di provincia in Emilia-Romagna”. È quanto ha dichiarato il Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega, Fabio Rainieri, illustrando l’interrogazione che ha presentato in Regione a seguito di quanto è emerso da una recente inchiesta giornalistica per cui a Parma, negli ultimi anni, gli agenti di polizia municipale non hanno direttamente effettuato alcun arresto di spacciatore o sequestro di stupefacenti contrariamente ai loro colleghi di Modena, Reggio Emilia e Rimini che invece quel tipo di attività hanno effettuato con una certa frequenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Abbiamo un’altra dimostrazione di come a Parma, da parte del Comune, si faccia troppo poco per contrastare il dilagare dello spaccio di droga che infesta la città e specialmente alcuni quartieri – ha quindi proseguito il Consigliere regionale leghista – Le possibilità di fare di più, soprattutto di dare un ruolo più attivo alla polizia municipale come in tante altre realtà ci sono, soprattutto perché ci sono leggi e direttive nazionali anche di recente emanazione che lo consentono, ma non se ne vuole colpevolmente usufruire. Pizzarotti e i suoi assessori preferiscono cercare di scaricare le responsabilità del degrado al governo nazionale ed in particolare al Ministro Salvini, probabilmente perché lo stesso sindaco, per ragioni di sue personali ambizioni politiche nazionali, preferisce la polemica con la Lega e il Governo piuttosto che fare l’interesse della città che amministra. A questo punto sia l’amministrazione regionale, che in materia di polizia locale ha un importante ruolo di coordinamento e può quindi impartire direttive, ad intervenire per uniformare l’attività di tutti i corpi di polizia locale in Emilia-Romagna in modo che anche la polizia municipale di Parma cominci ad arrestare e sequestrare droga, dando peraltro un aiuto maggiore alle forze dell’ordine dello Stato”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento