menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Federica Barbacini, consigliera comunale a Noceto

Federica Barbacini, consigliera comunale a Noceto

Noceto, Sel rompe con il Pd per le Amministrative: "Ci hanno sempre ignorati"

"Ogni volta che abbiamo chiesto l'applicazione di punti del programma per noi qualificanti, siamo stati puntualmente ignorati. La nostra proposta per il 2014 si chiama "Comunità e Partecipazione"

"La rottura dell’alleanza di centrosinistra a Colorno -scrive Sel in un comunicato- è la conseguenza della conferma della candidatura dell’attuale Sindaco alle prossime Amministrative. Purtroppo il PD continua a ricondurre questa nostra posizione a semplici attriti personali, ignorando le questioni politiche che abbiamo sollevato. Eppure, per comprendere le nostre ragioni, è sufficiente rileggere le prime dieci righe del programma a suo tempo condiviso, nelle quali si diceva che avremmo amministrato il paese attraverso l'ascolto e la partecipazione, in continuità (è scritto così) con la precedente amministrazione Gelati. Nel corso di questi anni abbiamo sostenuto tutte le proposte che ritenevamo giuste e coerenti con il programma, ma anche tante che non ci convincevano, nel rispetto del vincolo di maggioranza. 

Tuttavia ogni volta che abbiamo chiesto l'applicazione di punti del programma per noi qualificanti, siamo stati puntualmente ignorati. La commissione (non onerosa) sulla qualità dei servizi dell'ASP non è stata attivata, ma all'insaputa di tutti (anche dello stesso PD) la Sindaco ha defenestrato il Presidente Tradardi colpevole di aver raccolto 5000 firme per chiedere il sostegno della Regione. Abbiamo votato l'adesione all'Unione con Sorbolo e Mezzani sulla promessa di svolgere percorsi partecipativi; ma quando abbiamo provato ad attivarli, l'assessore Reggiani si è sempre trovato da solo. Abbiamo promosso una proposta di legge sui rifiuti ad iniziativa popolare per dare incentivi ai comuni che raggiungono l'80% di raccolta differenziata: PD e PS non l'hanno votata, ed ora questa legge è approdata in Regione proprio grazie alle iniziative di tanti sindaci del Parmense.

"Nel 2013 quando è stato chiuso il Centro Giovani abbiamo chiesto di aprire una discussione sul futuro di questo servizio, ma la Sindaco ha imposto la sua soluzione senza condividerlaIl PD ha liquidato come banali dettagli i problemi da noi sollevati; invece per noi sono venuti a mancare le condizioni minime dell’alleanza. La nostra proposta per il 2014 si chiama "Comunità e Partecipazione" e riparte proprio da quei percorsi di ascolto, condivisione e inclusione sociale che avevano caratterizzato l'esperienza con Stefano Gelati. Proponiamo di attivare delle "reti sociali" per ricostruire il tessuto della nostra Comunità valorizzando le tantissime esperienze positive che abbiamo a Colorno. Siamo decisi a promuovere il progetto con chi è davvero pronto a condividerne lo spirito, nella consapevolezza che la sua realizzazione prevede due soli requisiti: molto impegno e tanta disponibilità ad ascoltare gli altri". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento