Comunali, Di Pietro a Parma per la campagna elettorale dell'Idv

Venerdì 27 aprile il leader dell'Italia dei Valori incontrerà la stampa sotto i Portici del Grano alle 17. A seguire parlerà ai cittadini da un palco predisposto in piazza Garibaldi

Antonio Di Pietro, credit @Infophoto

Il Presidente dell'Italia dei Valori, Antonio Di Pietro, terrà una conferenza stampa Venerdì 27 aprile alle ore 17,00 presso il gazebo IDV allestito sotto i Portici del Grano, in merito alla prossima tornata elettorale amministrativa di Parma.
All'incontro saranno presenti anche i candidati alla carica di Consigliere Comunale della lista Italia dei Valori, tra questi: Roberto Zannoni, capolista e Michele Pellerzi, 19 anni (il più giovane candidato).

A seguire Di Pietro parlerà alla Cittadinanza su un palco allestito per l’occasione in Piazza Garibaldi.

"Saranno allestiti - comunica l'IDV di Parma - diversi gazebo in più punti della Piazza in cui sarà anche effettuata la raccolta firme contro il finanziamento pubblico ai partiti. L'Italia dei Valori ha recentemente lanciato, infatti, la sua campagna di primavera contro il finanziamento pubblico ai partiti mascherato da rimborso elettorale. Obiettivo, raccogliere le firme per la proposta di legge d’iniziativa popolare. Per fare, cioè, con l’aiuto dei cittadini, quello che il Palazzo non ha nessuna intenzione di fare: rinunciare all'attuale legge che foraggia in modo spudorato e senza controlli le casse senza fondo delle formazioni politiche".

E’ lo stesso Antonio Di Pietro a presentare la  campagna del partito ‘Giù le mani dal sacco’. "In tutte le piazze d’Italia e anche a Parma - dice il leader IdV - i cittadini troveranno i nostri banchetti e gazebo per firmare e fermare, una volta per tutte, lo spreco immorale di soldi pubblici. Eliminare il finanziamento pubblico ai partiti è l’unico modo per ristabilire la sovranità popolare tradita dopo il referendum del ‘93 e combattere alla radice la corruzione e il degrado che stanno affondando il Paese. A parole i politici presenti nei Palazzi del potere dicono di voler affrontare la questione, ma nei fatti avanzano proposte studiate ad arte per lasciare tutto com’è e non tagliare neanche un euro di finanziamento. Insomma, la politica continua a far finta di niente, a voltarsi dall’altra parte e a essere distante dalle esigenze reali dei cittadini. Serve una scossa, un segnale di cambiamento". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Per questo - spiega Di Pietro - l’IdV è passata subito ai fatti. Da tempo abbiamo depositato in Cassazione un referendum per abrogare l'attuale legge sul finanziamento e una legge di iniziativa popolare che va nella stessa direzione. Non ci fidiamo del Parlamento e vogliamo che sia la gente a indicare la strada da seguire. Perciò chiediamo a tutti i cittadini, già da oggi, di firmare la nostra proposta di legge d’iniziativa popolare per eliminare finalmente il finanziamento pubblico dei partiti. Tutti insieme possiamo evitare che la ‘vecchia politica’ vinca ancora, continuando a sfregiare la volontà degli italiani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Nuovo Dpcm entro il 9 novembre: stretta sulla attività commerciali e gli spostamenti interregionali

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Verso un lockdown soft dal 9 novembre?

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento