San Leonardo e Cortile San Martino, Bernazzoli: “Rimediare agli errori del passato"

"Completeremo in tempi brevi i grandi cantieri, miglioreremo i servizi e garantiremo maggiore sicurezza”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

“Bisogna rimediare agli errori del passato per guardare al futuro. Per questo completeremo in tempi brevi il primo stralcio della nuova stazione e l’area Pasubio, ma soprattutto miglioreremo la rete dei servizi presente nel quartiere e garantiremo maggiore sicurezza”. E’ quanto ha affermato quest’oggi  il candidato sindaco Vincenzo Bernazzoli incontrando gli abitanti del San Leonardo e Cortile San Martino durante la festa di quartiere. “In questa zona della città, così come altrove – sottolinea Bernazzoli – sono ben visibili gli effetti di una politica amministrativa sbagliata. Quelli che dovevano essere progetti di sviluppo e miglioramento del quartiere si sono trasformati in grandi ferite aperte che stanno peggiorando la qualità della vita degli abitanti. Importante inoltre realizzare le nuove aree, a partire dall’ex Bormioli, dotandole di servizi e spazi pubblici a disposizione dei cittadini”.
Realizzare infrastrutture non basta per migliorare la vivibilità complessiva. “La prima preoccupazione manifestata dai cittadini – spiega Bernazzoli -  è legata ai problemi di sicurezza. Tramite la figura del vigile di quartiere e ad un ritrovato clima sociale positivo, sarà possibile migliorare la situazione”.
E’ fondamentale inoltre “potenziare i servizi  – afferma il candidato sindaco – e attivare e valorizzando tutte le realtà che contribuiscono a migliorare la socialità e quindi a rendere anche più sicuro il quartiere. Mi riferisco al mondo dell’associazionismo e del volontariato, a partire dai circoli ricreativi, dalle parrocchie e dalle società sportive”.
Valorizzare i quartieri  San Leonardo e Cortile San Martino significa anche “garantire servizi sanitari di alto livello tramite le case della salute – prosegue Bernazzoli –e offrire ai medici di famiglia spazi adeguati per la medicina di gruppo”. Non solo. “E’ necessario ampliare la rete di centri per anziani presenti sul territorio e favorire i negozi di vicinato attraverso specifici progetti di valorizzazione e sviluppo del commercio nel quartiere”.
La zona di via Paradigna “si trascina problemi irrisolti da molto tempo. – continua il candidato - Bisogna lavorare da subito per risolvere le questioni aperte e aumentare la qualità della vita”.
Tra le richieste dei cittadini anche l’apertura di un nuovo ufficio postale nel quartiere Cortile San Martino e maggiori manutenzioni alle strade e al verde. “Chiederemo formalmente a Poste italiane- assicura Bernazzoli – l’apertura di un nuovo sportello e garantiremo il massimo impegno per realizzare un efficace manutenzione delle strade e del verde, favorendo la collaborazione attiva dei cittadini per rendere più belli e sicuri questi spazi”.
Da realizzare infine un “costante monitoraggio ambientale – ha concluso il candidato sindaco – tramite uno spazio aperto alla cittadinanza all’interno del San Leonardo, affinché i cittadini del quartiere possano avere tutte le informazioni utili e necessarie per controllare la qualità dell’aria del quartiere”.
 

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento