menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pizzarotti in collegamento con Lilli Gruber

Pizzarotti in collegamento con Lilli Gruber

Amministrative 2012 - Pizzarotti a La7: "Non siamo l'antipolitica"

Dibattito animato quello nel corso del programma "Otto e mezzo", con ospite in collegamento dai Portici del Grano il candidato sindaco del Movimento 5 Stelle che andrà al ballottaggio con Bernazzoli

Un dibattito animato quello di ieri sera tra il candidato sindaco del Movimento Cinque Stelle Federico Pizzarotti, Roberto Balzani sindaco di Forlì e Nicola Fuggetta, Movimento Cinque Stelle Monza, nel corso del programma "Otto e Mezzo" di Lilli Gruber dedicato all'indentikit del "grillino". Tra i temi caldi quello dell'antipolitica: "In tanti ci hanno chiesto se siamo quelli del 'no' o il partito dell'antipolitica - afferma Pizzarotti - . Noi abbiamo un programa bello e concreto e innovativo. Pensiamo di essere la vera politica, la politica che fa i banchetti e che va in mezzo ai cittadini. C'è una voglia e una necessità di cambiamento. Noi pensiamo solo di rappresentare questa richiesta che viene dai cittadini stessi".

Parentesi aperta anche sul tema della trasparenza: "Chiediamo di essere controllati dai cittadini, di avere un consiglio comunale sia in streaming che in diretta digitale, abbiamo tanti strumenti per far percepire il lavoro che viene fatto. Ci sono decisioni importanti che vanno prese assieme ai cittadini, ma per le altre basta dare ai cittadini gli strumenti per far capire le decisioni che si sono prese e sulla base di quali presupposti". E in merito alla domanda sulle modalità in cui muoversi per farlo, sugli strumenti utilizzabili concretamente, Pizzarotti risponde: "Possiamo usare gli strumenti che ci da la legge, come il Poc o il Psc, in una direzione diversa, condivisa dai cittadini, per fare una politica diversa".

Debiti di Parma, nuove proposte per un rinnovamento, inceneritore, alcuni dei punti affrontati da Pizzarotti durante il suo intervento in collegamrento dai Portici del Grano. Colta l'occasione da Pizzarotti anche per sottolineare le diverse scelte in tema di campagna elettorale rispetto allo sfidante al ballottaggio Vincenzo Bernazzoli, Pd. "Il centrosinistra a Parma ha speso tra 200 e 300 mila euro in campagna elettorale, in un momento di crisi e con i debiti del Comune. Posso dire che questi soldi erano anche miei dato che stanno approfittando dei rimborsi elettorali. Noi abbiamo speso tra 6000 e 7000 euro, con piccole donazioni dei cittadini tra 1euro e 200 euro".

Cita come esempio la realizzazione dell'inceneritore per sottolineare come la volontà dei cittadini in alcuni casi non venga considerata: "A Parma abbiamo in costruzione ormai da anni un inceneritore che costa 320 milioni di euro che qualcuno inevitabilmente porterà avanti e dovremo tenerci almeno 20 anni e non è stato valutato il fatto di chiederlo ai cittadini. Penso che la gestione dei rifiuti poteva essere fatto in un altro modo. Non è vero che il Comune non ha gli strumenti, dipende come vengono utilizzati. Non è solo un tema di amministrazione provinciale, il Comune e il Sindaco hanno delle responsabilità sulla salute dei cittadini e anche della gestione dell'appalto dei rifiuti nel Comune".

E all'osservazione del professor Balzani in merito al fatto che la responsabilità sulla salute dei cittadini parte nel momento in cui il termovalorizzatore diventa attivo, Pizzarotti sottolinea: "I dati ci sono già, dobbiamo aspettare che le persone si ammalino prima di chiudere qualcosa? Devo spendere 320 milioni di euro invece di investirli in energie rinnovabili e nella gestione corretta dei rifiuti prima di capire che fa male alla salute? Parma è una delle città più inquinate d'Italia e d'Europa e una delle più cementificate, dobbiamo lasciare che tutto questo avvenga citando il fatto che secondo voi gli strumenti non ci sono?". Stoccata anche per Bernazzoli: "Il nostro presidente della Provincia invece di concludere il mandato si è candidato per sedere in consiglio comunale come sindaco, questa è un'altra delle stranezze della politica italiana".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento