Comunali 2012, Azione Civica si presenta: "Il cittadino al centro"

Ambiente, sicurezza, famiglia, integrazione sociale le basi di un programma in divenire, presentato nel corso di un incontro di presentazione all'Hotel Parma e Congressi. "Il Cittadino protagonista dell'azione politica"

Parma. Un modo di vivere". Questa la frase che anticipa le immagini di cantieri aperti, strade dissestate, capannoni abbandonati, sino ai lavori di Ugozzolo, trasmesse da Azione Civica nel corso di un incontro di presentazione alla città, all'Hotel Parma e Congressi, in vista delle prossime elezioni comunali del 2012. "Stu stazione, via Alessandria, solo alcune delle  ferite inferte all'ambiente di quella che, un tempo, era una piccola Parigi e oggi affonda nel cemento – afferma Emilio Conforti, Presidente Azione Civica –. Si è persa la misura, passando da un semi-immobilismo con Lavagetto a un disegno concepito per un raddoppio degli abitanti, rendendo i cittadini vittime del compimento di un disegno sciagurato".

Una scelta precisa, quella di costituire un'associazione i cui vertici e esponenti del direttivo appartengano a movimenti cittadini, comitati di quartiere, associazioni di volontariato. Filippo Greci, presidente del Movimento Nuovi Consumatori, è il segretario di Azione Civica, Emilio Conforti, Libera Politica, è il presidente, Cecilia Zanacca, Associazione Nazionale Donne Operate al Seno, è la vicepresidente. Si definiscono un movimento politico culturale e non ci stanno ad essere etichettati con uno schieramento politico di centro-destra o di centro-sinistra. Correre da soli? Una possibilità, ma per ora non è questa la priorità, secondo quanto riferito da Conforti. Motivo che spiega anche la scelta di non dare, per ora, il nome di un possibile candidato sindaco.

Punto cardine di Azione Civica il cittadino, reso protagonista dell'operato dell'Amministrazione, nell'ottica della creazione di un rapporto diretto con le istituzioni per esprimere problematiche sulla città e avanzare proposte. In questo senso è inteso il significato di un programma non prestabilito, ma in definizione continua, sulla base proprio della voce dei cittadini. "Intendiamo proporre la ricostituzione di comitati di quartiere, per supplire allo scioglimento dei consigli, dal ruolo fondamentale per raccogliere i punti di vista di chi la città la vive", afferma Conforti. Tante le emergenze di Parma, dai debiti che ricadranno sui cittadini, alla questione ambientale, inceneritore in primis, problema per il quale entrambe le parti politiche avrebbero pari responsabilità, secondo quanto riferito da Conforti: "È stato un errore non ascoltare le sollecitazioni del Comitato Gestione Corretta Rifiuti e tralasciare l'esempio di San Francisco". Necessità di chiarezza, per poi ripensare alla città tornando a una visione etica della politica, l'ottica di Azione Civica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla questione sicurezza, è sottolineata dal movimento la necessità di un'incentivazione dei controlli, non in ottica repressiva, ma con la presenza della polizia municipale per le strade, non più chiusa in gabbiotti. Un dialogo sulla città, che ha visto la presenza in sala anche di esponenti de "La Piazza" e del Comitato Gestione Corretta Rifuti. "Abbiamo invitato tutti all'incontro di oggi, ma dal mondo politico cittadino, l'unica a raccogliere l'invito è stata Maria Teresa Guarnieri – afferma Greci –. Un dibattito costruttivo quello di oggi, partieremo dalle riflessioni emerse per iniziare a lavorare come movimento".  
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento