Pizzarotti (5 Stelle) risponde a Buzzi sul debito del Comune

"Buzzi scorpora il debito delle partecipate dal debito del comune. Peccato che le partecipate appartengano al comune, e quest'ultimo è il garante a livello patrimoniale"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Buzzi scorpora il debito delle partecipate dal debito del comune. Peccato che le partecipate appartengano al comune, e quest'ultimo è il garante a livello patrimoniale.
Quando cita i 900 euro a testa dei parmigiani include anche i debiti delle partecipate? No. Come mai? Sono scomodi quei dati? La SPIP è in liquidazione, così come la Città delle scienze, la Metro Parma. Parmaabitare non raggiunge l'equilibrio finanziario (fonte prospetto STT di luglio 2011).

Se pensiamo anche alla lievitazione dei prezzi degli immobili in un giorno, vedere servizio del Tg3 regionale, possiamo capire che il debito è servito a qualcuno a discapito di tutti i cittadini di Parma.
Se non ci fosse stata la magistratura ad indagare non ne avremmo saputo nulla, alla faccia della trasparenza.

Vogliamo parlare di come sono stati spesi quei soldi? Alcuni esempi, giusto per far capire ai cittadini le opere inutili del comune.

Fontana spartitraffico di barriera Garibaldi 500mila euro per la realizzazione, più altri 100mila per riattivarla. Peccato che non funzioni, così come quella del Parco Ducale e quella di Barriera Repubblica.

Per la fontana con rotatoria di Barriera Repubblica non si conoscono neanche i costi precisi. Si parla di 6 milioni di euro.

Parliamo della STU Stazione, dove abbiamo un costo totale stimato in 210 milioni di euro, di cui 35 a carico del Comune per avere una stazione senza neanche gli ascensori per portare i bagagli. Bel biglietto da visita per la città.

Per il Ponte Nord, all'inizio dovevano essere 25 i milioni necessari alla sua realizzazione. Oggi si parla di 30 milioni complessivi per un ponte che porta dal nulla al niente. Quando i candidati parlano di trasparenza queste sono le cose a cui pensare.

 

Buzzi, visto che lei si è reso disponibile per parlare del debito, perché non ci parla di queste cose?

Magari con delibere e pezze di appoggio alla mano, perché carta canta....il cittadino non dorme più!!

I più letti
Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento