Pizzarotti (5 Stelle): "Con l’urbanistica sostenibile per un governo etico del territorio"

"L’organizzazione e la piani­ficazione territoriale determinano sia la qualità di vita, sia la ricchezza locale e pertanto è necessario importare e integrare i processi decisionali consueti con quelli più avanzati"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

L’organizzazione e la piani­ficazione territoriale determinano sia la qualità di vita, sia la ricchezza locale e pertanto è necessario importare e integrare i processi decisionali consueti con quelli più avanzati. Numerosi comuni stanno sperimentando con successo sia il “bilancio partecipativo”, sia gli strumenti referendari. In gergo si chiamano anche tecniche di “piani­ficazione partecipata” che consentono di prendere decisioni migliori poiché i cittadini sono coinvolti direttamente nel processo di trasformazione del territorio.

I cittadini debbono poter deliberare sulle scelte urbanistiche importanti nel territorio alfi­ne di evitare cantieri assurdi e infi­niti. Con questi strumenti istituzionalizzati, introdotti nello Statuto, i cittadini potranno individuare delle “priorità” da inserire nel “piano pluriennale dei lavori pubblici” e nel “piano dei servizi”.

La nostra politica di mobilità nasce rispettosa della salute, del territorio e dell’ambiente tramite una visione del tessuto urbano come intreccio di luoghi naturali e artefatti per una qualità di vita migliore, dove il cittadino possa sentirsi a proprio agio grazie ad una partecipazione diretta nella scelta del proprio habitat. Questa politica deve puntare a scelte urbanistiche di salvaguardia del territorio e all'utilizzo di infrastrutture leggere e di spazi vivibili per pedoni e ciclisti.

Federico Pizzarotti
Candidato Sindaco

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento