Zorandi sullo sport: “Ridurre i costi dell'Amministrazione per reperire risorse”

E il candidato della Lega rilancia anche le Case della salute

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Doppio impegno quotidiano per il candidato della Lega Nord al Comune di Parma, intervenuto prima a un incontro sullo sport quindi a una serata elettorale dedicata ai temi del sociale e della sanità.

Andrea  Zorandi, parlando dal palco del circolo Inzani, ha ribadito con forza la “necessità di reperire fondi a sostegno delle associazioni sportive cittadine riducendo i costi della macchina amministrativa, che va snellita cominciando dalle consulenze esterne, con la passata Amministrazioni fin tropo facili, e guardando anche agli oneri di urbanizzazione “.

L'esponente del Carroccio, prendendo le distanze da Parma Infrastrutture, la partecipata che negli ultimi anni ha filtrato i fondi dal Comune verso le associazioni - soldi come più volte ribadito in sala arrivati con contagocce e sempre in ritardo - si è inoltre soffermato sull'esigenza di “fare rete” puntando a un modello alternativo, quello dei centri polifunzionali, più semplici da gestire anche a livello di manutenzione e che possono anche rappresentare opportunità di lavoro e di investimento da parte di eventuali sponsor esterni.

A seguire, il candidato ha presenziato un appuntamento su sociale e sanità nel quale Zorandi ha illustrato i punti forti del programma partendo dalle Case della salute, esperimento che in provincia vanta già diversi esempi (6 le strutture aperte a fronte di un'altra ventina in attesa di inaugurazione) e che potrebbe esser replicato anche all'interno del territorio comunale: “Si tratta di presidi nei quali il cittadino può trovare tutti i servizi necessari, dal medico di base fino all'infermieristica e la diagnostica e che rappresentano da un lato occupazione dall'altro facilitazione di accesso al servizio, ovvero riduzione fino all'eliminazione delle code e dei tempi di attesa per le prestazioni sanitarie”.

Nel corso della serata spazio pure alla discussione sulle dipendenze, anche quelle che interessano le nuove generazioni: dal candidato è arrivato un auspicio affinchè “le prossime Amministrazioni inseriscano formazione e informazione, in una parola prevenzione, nei loro percorsi programmatici”.

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento