menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

ELEZIONI - Le interviste: Paolo Scarpa, candidato del centrosinistra

In vista delle Comunali dell'11 giugno abbiamo fatto alcune domande ai dieci candidati sindaco

Paolo Scarpa, candidato della coalizione di centrosinistra dopo la vittoria netta delle consultazioni primarie si presenta come uno dei candidati più quotati, probabilmente il favorito per il ballottaggio, nella sfida al sindaco uscente Federico Pizzarotti. Paolo Scarpa può contare sul sostegno di tre liste, il Pd, Parma Protagonista e Parma Unita Centristi, all'interno della quale sono presenti anche Giuseppe Pellacini e Roberto Ghiretti, già aspri oppositori di Pizzarotti in Consiglio Comunale. 

L'ultimo scandalo che ha travolto Parma è quello della sanità

"Il tema della sanità per me è prioritario da sempre, molto prima di questo orribile scandalo. E' un tema che deve interessare il sindaco Pizzarotti in prima persona perchè è suo compito, sia perchè è la massima autorità sanitaria, sia perchè è il presidente della Conferenza socio-sanitaria territoriale ma soprattutto perchè è il sindaco e deve farsi carico dei problemi della collettività. La salute è un problema che riguarda tutti i cittadini. L'Azienda sanitaria è fatta di persone per bene con, evidentemente, qualche mela marcia: ci sono 5 mila dipendenti tra personale medico, personale medico-infermieristico. E' un'azienda di grande qualità rispetto alla quale dobbiamo avere fiducia". 

Se dovesse diventare sindaco quale sarebbe la sua priorità?

"Al centro noi mettiamo la persona, Parma è una città che ha bisogno di ritornare ad avere un rapporto forte con le persone, a partire dai bambini, dagli anziani,  dai disabili e a chi vive in condizioni di povertà. Mettiamo al centro i diritti delle persone, compreso  quello alla sicurezza, un tema che anche la sinistra deve sdoganare. Non è di sinistra, nè di destra ma è una questione di diritti. A fianco c'è il tema dello sviluppo: pensiamo che Parma possa esprimere molto di più rispetto a ciò che sta esprimendo adesso: parlare di sviluppo vuol dire parlare di cultura, di turismo di qualità, di sinergie. Penso che il ruolo di un Sindaco sia fondamentale in questi processi".

Si sente più forte con il sostegno di Ghiretti, Pellacini e del Pd?

"Mi sento forte soprattutto perchè ho vinto le Primarie: ringrazio Ghiretti e il Pd che mi sostengono,  insieme alla lista indipendente 'Parma protagonista' che presenteremo in settimana. Per me l'importante è stata la scelta dei cittadini e non degli entourage di partito: mi sento forte perchè gli elettori di centrosinistra mi hanno scelto tramite le Primarie". 


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento