menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nel nuovo Consiglio seggi solo per Pizzarotti, Scarpa e Cavandoli

Ecco i candidati più votati: polverizzati i candidati sindaco più piccoli ci sarà spazio solo per le liste che hanno sostenuto i tre big

Dopo la lunga nottata degli spogli elettorali i risultati definitivi e le preferenze espresse per le liste e per i singoli candidati parlano chiaro: al di là di chi vincerà il ballottaggio del 25 giugno, sia se sarà il sindaco uscente Federico Pizzarotti sia se sarà l'esponente del Pd Paolo Scarpa, nel nuovo Consiglio Comunale potranno entrare solo candidati che hanno sostenuto tre nomi: Pizzarotti, Scarpa e Laura Cavandoli. La torta dei voti è stata divisa quasi completamente tra i due candidati forti, ad eccezione del 19% di consensi per Laura Cavandoli, che permetterà alla leghista di arrivare in Consiglio, insieme probabilmente a Maurizio Campari, Emiliano Occhi e Carlotta Marù. In caso di vittoria di Pizzarotti il sindaco uscente si porterebbe in Consiglio 20 consiglieri, in caso di vincita di Scarpa solo otto. Visti i risultati delle liste che sostengono il candidato del centrosinistra Parma protagonista e Pd dovranno dividersi i posti da consigliere: spiccano i risultati di Bruno Agnetti (425 preferenze), del preside Pier Paolo Eramo (394 voti) e di Roberta Roberti (376 voti), per il Pd il segretario cittadino Lorenzo Lavagetto ha ottenuto un record di preferenze, 1268 ma anche Sandro Maria Campanini. Daria Jacopozzi e Caterina Bonetti hanno superato rispettivamente la soglia delle 600 e delle 500 preferenze. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento