menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni Comunali 2013 in provincia di Parma: voto disgiunto, come funziona?

Il 26 e 27 maggio Salsomaggiore e Solignano al voto per rinnovare il Consiglio comunale. Tra le procedure di voto ammesse è prevista anche quella del 'voto disgiunto'. Tutte le informazioni su come funziona

Domenica 26 e lunedì 27 maggio gli elettori sono chiamati a rinnovare il sindaco, il consiglio comunale e i consigli municipali. Tra le procedure di voto ammesse è prevista anche quella del 'voto disgiunto'. Come funziona?

Sulla scheda elettorale il nome di ciascun candidato alla carica di sindaco è scritto in un apposito rettangolo, a fianco del quale sono riportati i simboli delle liste che sostengono quel candidato. Nell'esprimere la sua preferenza l'elettore ha quindi quattro possibilità:

1- votare una delle liste tracciando un segno sul relativo simbolo (il voto così espresso si intende attribuito anche al candidato sindaco collegato);

2- votare un candidato a sindaco tracciando un segno sul relativo rettangolo, non scegliendo alcuna lista collegata (il voto così espresso si intende attribuito solo al candidato alla carica di sindaco);

3- votare un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e una delle liste collegate tracciando un segno sul relativo simbolo (il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista collegata);

4- votare un candidato a sindaco, tracciando un segno sul relativo rettangolo, e una lista non collegata tracciando un segno sul relativo contrassegno (il voto così espresso si intende attribuito sia al candidato alla carica di sindaco sia alla lista non collegata).

Voto disgiunto alle elezioni comunali Roma 2013: tutte le informazioni
In quest'ultimo caso l'elettore esprime un voto disgiunto, ossia vota per una lista e per un candidato sindaco diverso da quello che essa sostiene. Ad esempio, se la lista A presenta il candidato X e la lista B presenta il candidato Y, un elettore che vota sulla stessa scheda per la lista A e per il candidato Y esprime un voto disgiunto. In Italia il voto disgiunto è ammesso alle elezioni regionali e alle elezioni comunali per i Comuni superiori ai 15.000 abitanti.
 

Potrebbe interessarti:https://www.romatoday.it/politica/elezioni/comunali-roma-2013/voto-disgiunto-informazioni.html
Seguici su Facebook:https://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Giro passa da Parma: ecco le tappe e gli orari

Attualità

L'11 Maggio passa il Giro

Salute

Che cos'è e come combattere la ritenzione idrica

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento