Elezioni comunali provincia di Parma 2013

Salsomaggiore, intimidazione a una candidata. Fellini: "Basta con gli insulti"

Un candidato consigliere di una lista concorrente avrebbe insultato ed aggredito verbalmente le due sostenitrici di Fellini. "La donna è rimasta profondamente turbata ed io ho il dovere di stigmatizzare pubblicamente"

Il candidato sindaco Andrea Fellini ha denunciato pubblicamente, stamattina in una conferenza stampa convocata presso la sede elettorale di Piazza Libertà, "un'intimidazione ricevuta da due donne, una consigliera candidata e una simpatizzante, davanti ad un supermercato mentre stavano effettuando un volantinaggio in sostegno alla lista". L'autore? "Il candidato consigliere di un'altra lista che da tempo fa accuse infamanti nei confronti della nostra lista".

VIDEO. ANDREA FELLINI: "BASTA INSULTI"

"Abbiamo cercato in tutti i modi -sottolinea Andrea Fellini- di evitare polemiche sterili e inutili, soprattutto in un momento in cui i temi in ballo sono ben altri, e di ben altra urgenza. Questo nonostante da settimane siamo oggetto di accuse e insinuazioni infamanti da parte di una delle liste nostre concorrenti, che pare non avere altri argomenti in questa campagna elettorale.

Purtroppo ci è difficile rimanere in silenzio a seguito dell’episodio accaduto ieri mattina, sabato 11 maggio. Due sostenitrici della mia lista, una candidata consigliera e una simpatizzante, che stavano facendo volantinaggio davanti a un supermercato, sono state apostrofate verbalmente da un candidato consigliere della lista di cui sopra, il quale ha inveito rabbiosamente nei loro confronti.

Le nostre sostenitrici stavano semplicemente distribuendo materiale elettorale: senza motivo e all’improvviso, il candidato ha iniziato a fare accuse diffamatorie e lesive nei confronti miei e della lista. Qui siamo ben oltre al normale confronto politico, anche aspro, e, cosa ancora più grave, è il fatto che il giovane candidato si sia rivolto in modo così violento e irruente nei confronti di una signora rimasta poi profondamente turbata per un episodio increscioso e che io ho il dovere di stigmatizzare pubblicamente".

LA SOLIDARIETA' DI SEL. "Il coordinamento provinciale di Sel Parma esprime la piena solidarietà alle due donne aggredite verbalmente ieri mattina davanti a un supermercato di Salsomaggiore mentre svolgevano attività di volantinaggio a favore della lista per Andrea Fellini Sindaco a Salsomaggiore e Tabiano Terme. Una vicinanza che esprimiamo a queste due persone prima di tutto in quanto donne, aggredite in un momento in cui le loro parole non potevano aver voce vista l’irruenza verbale dei rappresentanti maschili dell’altra lista.

Soprattutto siamo solidali con queste donne perché riteniamo che si stiano superando i limiti del normale confronto politico. La campagna elettorale è da sempre un momento di scambio delle idee, a volte anche verace e accesso, ma non deve mai superare i limiti e scendere sul piano dell’insulto e dell’offesa alle persone. Da parte nostra riteniamo che il confronto tra competitori debba sempre mantenersi sul piano della correttezza e del rispetto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salsomaggiore, intimidazione a una candidata. Fellini: "Basta con gli insulti"

ParmaToday è in caricamento