Evasione, Rivoluzione Civile: "Non dimentichiamo l'emergenza"

"L'evasione non può e non deve far dimenticare quale sia la vera e propria emergenza carceri". Domenica prossima 10 gennaio sarà a Parma Ilaria Cucchi, candidata alla Camera nella lista di Ingroia

"L'evasione di due detenuti dal carcere di massima sicurezza di Parma -sottolinea il Comitato elettorale di Rivoluzione Civile di Parma- non può e non deve far dimenticare quale sia la vera e propria emergenza carceri: le condizioni disumane di vita dei detenuti, a causa di un sovraffollamento che non ha riscontro in tutto il resto dell’Europa: 142,5% per quanto riguarda l’Italia contro il 99,6% della media europea. A questo triste primato non si sottrae neppure la Regione Emilia Romagna e il carcere di massima sicurezza di Parma. A ciò si aggiunge la carenza sempre più grave del personale di custodia che dunque è costretto a sostenere carichi di lavoro intollerabili. L’ultimo rapporto dell’Associazione Antigone documenta come il numero di detenuti che al 31.12.2009 era di 64.791, al 31.10.2012 era addirittura cresciuto a 66.685, malgrado l’entrata in vigore , nel 2010 , della così detta legge svuota-carceri.

Le conseguenze di questo stato di cose sono drammatiche: 93 detenuti morti in carcere nei primi 11 mesi del 2012, di cui 50 suicidi. Ma nel 2012 si contano anche 8 suicidi di appartenenti al corpo di Polizia Penitenziaria. E proprio a causa del sovraffollamento, in un clima generale di violenza, vanno collegate le proteste all’interno delle strutture, scioperi della fame, 6.628 nel 2011, rifiuto del vitto (1.179), danneggiamenti di oggetti (529), atti di autolesionismo, 6 casi a Parma proprio all’inizio del 2013.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E si tenga conto che oltre il 40% dei detenuti è in custodia cautelare, in attesa di giudizio. Occorrono dunque non misure occasionali di svuotamento-carceri, ma misure radicali e strutturali di depenalizzazione, decarcerizzazione, umanizzazione della pena con misure alternative alla detenzione (inutile ricordare che Parma su questo piano vanta una tradizione che andrebbe rivalorizzata al massimo). Rivoluzione civile, anche per voce del candidato premier Antonio Ingroia, sostiene e si batterà per questi obiettivi. A testimoniare questa volontà domenica prossima 10 gennaio sarà a Parma Ilaria Cucchi, candidata alla Camera nelle liste di Rivoluzione Civile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento