rotate-mobile
Politica

Europa Verde ha rinnovato gli organismi: nuovi portavoce Sara Fallini e Nicola Dall’Olio

Prendono il posto dei portavoce uscenti, Ximena Malaga Palacio ed Enrico Ottolini, calorosamente ringraziati dall’assemblea per aver guidato Europa Verde Parma dal 2019 a oggi

Barra dritta sul radicamento nel territorio, combattendo tutte le battaglie per la difesa del suolo e dell?ambiente, per il contrasto alla crisi climatica. Questo l?intento politico di Europa Verde Parma che ha rinnovato i suoi organismi per il prossimo triennio. I nuovi portavoce eletti dall?assemblea provinciale sono Sara Fallini e Nicola Dall?Olio. Prendono il posto dei portavoce uscenti, Ximena Malaga Palacio ed Enrico Ottolini, calorosamente ringraziati dall?assemblea per aver guidato Europa Verde Parma dal 2019 a oggi.

Il nuovo comitato esecutivo è composto da 11 persone: oltre ai due portavoce e a Enrico Ottolini, membro di diritto in quanto consigliere comunale nel capoluogo, sono stati eletti Ximena Malaga Palacio, Sabrina Ferrari, Anna Bertoni, Giuliana Nico, Francesco Dradi, Luca Fornasari, Rolando Cervi, Eugenio Lori. Europa Verde è l?unico partito che contempla nel ruolo di rappresentanti e di consiglio direttivo la parità di genere uomo e donna. Sara Fallini, 53 anni, psicoterapeuta, è attivista no cargo e negli ultimi anni si è impegnata nelle battaglie ambientaliste e sociali nelle fila di Europa Verde. Nicola Dall?Olio, 53 anni, funzionario della Regione Emilia-Romagna, autore e regista del docufilm ?Il suolo minacciato?, già consigliere comunale a Parma per cinque anni.

Nel corso dell?assemblea si è discusso sull?identità di Europa Verde che in sede locale vuole perseguire la costruzione di un partito ecologista trasversale, con l?obiettivo di consolidare la presenza in città e allargarsi in provincia. La federazione di Europa Verde che ha raccolto l?eredità dei Verdi si è ricostituita a Parma tre anni fa, dopo le elezioni europee, ripartendo da zero. I risultati sono stati raggiunti con l?elezione di un rappresentante in consiglio comunale, grazie al 4,60% ottenuto correndo da soli, con l?apporto di Possibile. Significativo anche il contributo dato per il ritorno in Regione, nel 2020, e quest?anno in Parlamento, con l?alleanza Verdi Sinistra.

Un focus significativo è stato incentrato sulle battaglie da sostenere: dalla riduzione dei costi per il teleriscaldamento, che riguarda 35mila cittadini, all?opposizione all?aeroporto cargo e all?allungamento della pista. Altresì ci si continuerà a battere contro i progetti di polo logistico a Fontevivo e di un prosciuttificio a Torrechiara. In assemblea sono intervenuti i rappresentanti del Comitato Ghiaie di Medesano, che si sta opponendo alla variante urbanistica che porterebbe un altro polo di logistica su 32 ettari. Europa Verde ha assicurato il suo impegno, così come, sul versante sociale il sostegno alle richieste dell?Angsa, Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici, che chiedono l?installazione di un parco giochi a Parma, rispondente alle sensibilità di bambini e ragazzi autistici.

Il dibattito ha visto anche gli interventi di Eleonora Evi (portavoce nazionale e deputata di Europa Verde), Silvia Zamboni (portavoce regionale e consigliera per Europa Verde in Regione Emilia-Romagna), Chiara Bertogalli (Possibile), Roberto Ranalli (Sinistra Italiana), Carlotta Bonvicini (Europa Verde) assessora alle politiche per la sostenibilità del Comune di Reggio Emilia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europa Verde ha rinnovato gli organismi: nuovi portavoce Sara Fallini e Nicola Dall’Olio

ParmaToday è in caricamento