Forum Unesco, Effetto Parma: "Parlamentari parmigiani difendano la loro città da questo scippo"

“L’amministrazione del Comune di Parma ha chiesto chiarimenti al Ministero degli Esteri dopo che si è messo in dubbio lo svolgimento del Forum Unesco sulla cultura del food e delle industrie culturali creative in città"

“Parma non venga scippata all’ultimo minuto del Forum Unesco per ripicche politiche. I parlamentari parmigiani difendano la città in questa importante occasione”. Lo dichiara il gruppo consiliare Effetto Parma che si appella ai parlamentari parmigiani eletti, gli onorevoli Lega, Laura Cavandoli e Maurizio Campari.

“L’amministrazione del Comune di Parma ha chiesto chiarimenti al Ministero degli Esteri dopo che si è messo in dubbio lo svolgimento del Forum Unesco sulla cultura del food e delle industrie culturali creative in città. – dichiara Effetto Parma - Si tratta di un’importante occasione per Parma di ribadire il suo valore come città della gastronomia creativa Unesco e prossima capitale della cultura italiana. Parma si dimostra una realtà culturale e gastronomica unica e non può lasciarsi scippare di questa occasione a causa di presunte ripicche politiche dalla parte gialla del Governo. L’evento si dovrebbe tenere il prossimo 21 e 22 marzo e la città è pronta. Cambiare data o città a questo punto sarebbe solo controproducente. Metterebbe a rischio il successo dell’evento dal forte richiamo internazionale e sarebbe una brutta immagine per l’Italia tutta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Da parte di rappresentanti Lega, come il ministro Gian Marco Centinaio, è arrivata già la solidarietà alla città. Effetto Parma chiede che anche i rappresentanti Lega in Parlamento, eletti a Parma, si schierino per difendere la loro città da quella che pare una decisione e ripicca assolutamente ingiustificata”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

Torna su
ParmaToday è in caricamento