Politica

Vilnò: “Vagnozzi strumentalizza. Io non sono de La Destra”

"Marco Vagnozzi cerca di strumentalizzare la notizia della scarsa democrazia nel M5S. Io non ero ne La Destra". Gaetano Vilnò ex grillino ora leader del Movimento Revolution risponde agli attacchi mossi dal presidente del Consiglio comunale

Da ieri il suo nome rimbalza su tutte le testate locali e nazionali. Gaetano Vilnò ex grillino letteralmente sbattuto fuori nel 2009 dal guru del Movimento 5 Stelle all’indomani dello scalpore che hanno suscitato le sue dichiarazioni in merito al “sistema dittatoriale” che governerebbe il partito di Beppe Grillo ci tiene a precisare alcune “falsità che sono apparse sui media nelle ultime ore”.

“Non sono de La Destra. Non lo sono mai stato” tuona Vilnò “Marco Vagnozzi (presidente del Consiglio comunale ndr) ha utilizzato l’informazione strumentalizzandola con i metodi della vecchia politica deviando così la vera notizia della scarsa democrazia all’interno del Movimento 5 Stelle. Preciso inoltre che quando una persona denigra chi informa significa che teme l’informazione stessa. Invito Vagnozzi a valutare seriamente il problema della democrazia nel suo partito”.

“La verità è che – continua il leader del Movimento Revolution – alle elezioni regionali del 2010 io con  il gruppo di Parma al quale Grillo non aveva riconosciuto il diritto di candidarsi con il simbolo del M5S ci siamo presentati alle elezioni come gruppo autonomo con il logo Movimento per l’Autonomia. In quell’occasione alla nostra lista era collegato anche il marchio de La Destra, ma eravamo due realtà distinte e separate”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vilnò: “Vagnozzi strumentalizza. Io non sono de La Destra”

ParmaToday è in caricamento