rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica

Vilnò: "La coalizione di centrodestra? Fa parte di un passato uscito dalla politica nel peggiore dei modi"

Intervista al candidato sindaco per la lista 'Gaetano Vilnò sindaco. Noi siamo davvero': "No al Green Pass, alla privatizzazione dell'acqua e all'aumento delle tasse per la prima casa: si al sostegno ai commercianti e alle persone fragili"

Gaetano Vilnò si candida a sindaco di Parma per le prossime elezioni amministrative del 12 giugno con la lista civica 'Gaetano Vilnò sindaco. Noi siamo davvero'. Vilnò è presidente di Deciba, Dipartimento Europeo di Controllo degli Illeciti Bancari. Conosciuto soprattutto online, su alcuni gruppi Telegram e pagine Youtube e Facebook. Ha fatto parte del Movimento 5 Stelle. 

Com'è nata l'idea della candidatura a sindaco?

"La mia candidatura nasce dalla constatazione che nessuno degli attuali aspiranti al ruolo di sindaco rappresenta i valori della città".

Come giudica le due coalizioni, di centrodestra e di centrosinistra, e qual'è il suo giudizio sui dieci anni di amministrazione Pizzarotti?

"Per quanto riguarda la coalizione del centro sinistra, il risultato è evidente, sotto gli occhi di tutti e quindi non servono commenti.
Per quanto riguarda l’altra coalizione (centro destra), essa fa parte di un passato uscito dalla politica nel peggiore dei modi"
.

Quali sono i contenuti principali della sua campagna elettorale? 

"Siamo contrari al Green Pass, ci opponiamo alla privatizzazione dell'acqua e diciamo no all'aumento delle tasse sulla prima casa. Ci opponiamo, poi, alla digitalizzazione totale (soprattutto per le persone anziane). Crediamo invece siano necessari aiuti urgenti e mirati ai commercianti. Auspichiamo inoltre la tutela delle persone fragili e ii controllo ambientale, per tutelare la nostra salute".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vilnò: "La coalizione di centrodestra? Fa parte di un passato uscito dalla politica nel peggiore dei modi"

ParmaToday è in caricamento