Greci: “Giusta la vigilanza privata nei quartieri, ma dovrebbe essere il Comune ad assumersene l’impegno”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Sempre più cittadini, esasperati da furti e micro criminalità in genere, stanno vagliando la possibilità di ricorrere all'assunzione di vigilanza privata per un pattugliamento notturno dei quartieri più a rischio, come nel caso dei residenti di Vicofertile. L'obiettivo è quello di affiancare alle Forze dell'Ordine un gruppo complementare di "vigilantes" che funga da deterrente e presidi costantemente il territorio di competenza: "La presenza di una vigilanza privata all'interno di parchi, zone residenziali e centri commerciali - spiega Filippo Greci - laddove sia stata sperimentata ha effettivamente prodotto una riduzione dei reati commessi. L'idea non può dunque che trovarci favorevoli ed essere condivisa. Non trovo giusto però che i parmigiani debbano farsi carico anche della questione sicurezza ma dovrebbe essere il Comune ad adottare tali provvedimenti, senza costringere i cittadini ad ulteriori sacrifici economici. A Verona, città a cui ci siamo ispirati nel nostro programma, da anni il sindaco Tosi ha assunto un istituto di vigilanza privato a presidio delle aree più critiche. La stessa misura potrebbe quindi essere adottata anche a Parma". Il candidato sindaco di SìAmoParma ha poi ribadito quanto la sicurezza rappresenti un diritto irrinunciabile, da garantire in ogni modo: "L'emergenza sicurezza prodotta dall'immigrazione clandestina, dalla crisi economica e dall'aumento di furti e rapine nel nostro territorio, unito ad un sistema di leggi poco rigide e molto tolleranti, rende oggi necessario l'ausilio di un personale specializzato e qualificato che si occupi di agevolare, tramite segnalazioni e controlli, il lavoro delle Forze di Polizia locali. Se sarò eletto sindaco, mi impegnerò fino all'ultimo sforzo per contrastare il degrado di cui è ormai vittima la nostra amata città."

I più letti
Torna su
ParmaToday è in caricamento