Politica

Incontro tra Grillo e Renzi, critiche di Bosi: "Se non volevamo ascoltarlo potevamo stare a casa"

Il capogruppo dei 5 Stelle in Consiglio Comunale affida al suo blog le considerazioni sull'incontro: 'Non mi è piaciuta la frase Con te non sono democratico, perchè non sono andati i capigruppo?'

Incontro tra Beppe Grillo e il neo presidente del Consiglio Matteo Renzi. Dopo la diretta streaming e la successiva conferenza stampa del comico genovese molti esponenti del Movimento 5 Stelle hanno commentato la decisione di accettare l'invito, derivata da una consultazione in rete tra gli aderenti al Movimento. Anche il capogruppo dei 5 Stelle in Consiglio comunale di Parma Marco Bosi ha votato a favore dell'incontro. Ma, a colloquio finito, ha affidato al suo blog alcune riflessioni, che non sono di critica aperta a Grillo ma vanno nella direzione di una puntualizzazione di 'Cosa mi è piaciuto e cosa no' come dice il titolo.

"Mi chiedo però" -scrive Bosi - per quale motivo non siano stati mandati solo i capigruppo, come fu per l’incontro con Bersani". E in un altro passaggio, riferendosi alle parole dette da Beppe Grillo: "Ha detto una serie di cose che condivido pienamente, ma avrei sinceramente preferito che lasciasse parlare prima Renzi, perché se non volevamo ascoltare cosa aveva da dire tanto valeva stare a casa". "In tutto ciò non mi è piaciuta la frase “con te non sono democratico”. La democrazia non si sceglie se applicarla a seconda che ci piaccia o meno il nostro interlocutore". Dopo una serie di riflessioni Marco Bosi ipotizza come sarebbe andata l'incontro se fossero stati presente i capogruppo di Camera e Senato. "Mi chiedo quindi come sarebbe andata se il pallino in mano durante la consultazione l’avessero tenuto i capigruppo e Di Maio. Hanno una preparazione che è superiore a quella di Beppe". Poi oggi Beppe Grillo ha pubblicato su Facebook la foto dei 4 senatori 'dissidenti' che hanno criticato lo stesso Grillo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incontro tra Grillo e Renzi, critiche di Bosi: "Se non volevamo ascoltarlo potevamo stare a casa"