menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caos all'incontro a 5 Stelle: Vagnozzi non viene lasciato parlare

Incontro la sera dell'8 febbraio alla sala civica del Molinetto. Il presidente del Consiglio comunale, ora di EffettoParma non è riuscito a prendere la parola per difendere l'operato della giunta Pizzarotti

Incontro pubblico del Movimento 5 Stelle nella sala civica del quartiere Molinetto con i portavoce Max Bugani, Mattia Fantinati e Matteo Olivieri. Il presidente del Consiglio Comunale Marco Vagnozzi, uscito insieme a tutto il gruppo di maggioranza dal Movimento ed ora appartenente al gruppo Effetto Parma ha lamentanto di non essere riuscito a prendere la parola.  

LA NOTA DEGLI AMICI DI BEPPE GRILLO - Gli attivisti del meetup Amici di Beppe Grillo di Parma e provincia comunicano la loro decisione di presentare una lista per le elezioni Comunali in programma nella prossima primavera. Si tratta della logica conseguenza di un impegno a favore dei valori del M5S che prosegue ininterrottamente dal 2014 quando, di fronte al palese stravolgimento del programma e degli ideali del MoVimento da parte di Federico Pizzarotti e di gran parte dei portavoce eletti in Consiglio Comunale, il meetup iniziò la propria battaglia per salvaguardare il patrimonio ideale del M5S a Parma. In questi anni gli Amici di Beppe Grillo di Parma e provincia hanno pubblicamente denunciato – come del resto hanno fatto autonomamente i consiglieri Mauro Nuzzo e Fabrizio Savani - tutte le scelte in aperta violazione del programma che il sindaco uscente ha portato avanti: l’azione accomodante e complice verso l’inceneritore e la multiutilityIren, la privatizzazione inarrestabile dei servizi pubblici comunali, il mancato confronto con i cittadini, l’arrendevolezza verso i poteri forti, l’attività svolta per promuovere addirittura un listone alle elezioni provinciali con Forza Italia e Partito Democratico. Ora che Pizzarotti e i suoi, dopo essere stati sospesi, hanno deciso di uscire dal M5S, noi Amici di Beppe Grillo possiamo a buona ragione dire di aver visto giusto. Non ci accontentiamo però certo di questa constatazione ma intendiamo mettere a frutto le battaglie condotte e le competenze acquisite in questi anni. Non ci interessa essere “contro” qualcuno ma soltanto “a favore” dei cittadini seguendo i principi ispiratori del MoVimento: attenzione alle politiche sociali, ai servizi pubblici contro il business delle multiutility, alla sicurezza, alla questione ambientale, a un’urbanistica sostenibile. Su questi temi intendiamo aprire un dibattito con attivisti e cittadini, senza preclusioni di sorta, in modo da arrivare alla definizione di un programma che ci impegniamo a rispettare. Al contrario di quanto hanno fatto altri, noi ci prendiamo l’impegno di essere autentici portavoce dei cittadini, con i quali ci confronteremo periodicamente e costantemente con modalità che presto saranno comunicate. Questo è lo spirito che muove il gruppo degli Amici di Beppe Grillo di Parma e provincia, in perfetta sintonia con i valori del M5S:  coerenza, trasparenza e partecipazione. Ieri abbiamo avuto il piacere di avere a Parma un costruttivo incontro pubblico con i portavoce Max Bugani, Mattia Fantinati e Matteo Olivieri. Purtroppo la serata è stata osteggiata da alcuni dei presenti, evidentemente convinti che quella fosse una riunione di Effetto Parma, il piccolo movimento messo in piedi da Pizzarotti, o di qualche altro partito o movimento dissidente, i quali a un certo punto si sono messi a provocare con urla scomposte: una maleducazione, evidentemente studiata, che non ha bisogno di commenti poiché si commenta da sola.   Ai parmigiani, ed agli urlatori di ieri sera, diciamo quindi:  non temete, alle prossime elezioni il MoVimento 5 Stelle ci sarà.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento