Iren, riassetto della governance. Ubaldi: "Parma deve contare di più"

Prosegue la discussione sul piano di riassetto della governance, che porterebbe Parma a non poter più esprimere la figura del vice presidente e si moltiplicano le richieste al sindaco Pizzarotti di non cedere e votare contro un progetto che, molti ritengono, porterebbe la nostra città a contare sempre meno all'interno della partecipata.

Iren, croce e delizia dell'amministrazione 5 stelle. Mentre prosegue la discussione sul piano di riassetto della governance, che porterebbe Parma a non poter più esprimere la figura del vice presidente, si moltiplicano le richieste al sindaco Pizzarotti di non cedere e votare contro un progetto che, molti ritengono, porterebbe la nostra città a contare sempre meno all'interno della partecipata.

Chi conosce bene Iren e la storia del nostro ingresso nella multiutility è l'ex sindaco Elvio Ubaldi, oggi consigliere di opposizione di Civiltà Parmigiana. "Indubbiamente sulle decisioni attuali pesano anche politiche sbagliate messe in atto dalla precedente Amministrazione, come la nomina di Giuseppe Villani come vice presidente. Resta il fatto che la posizione di Parma in Iren era debole fin dall'inizio e per questo, più in generale, non ho condiviso la scelta di Vignali di entrare a far parte di una società in cui contavamo così poco". Ma ad oggi è lecito chiedersi quanto abbia inciso sulla volontà di Iren di "arginare" il potere di Parma la battaglia condotta da Pizzarotti contro l'inceneritore.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Difficile stabilire quanto peso possa avere, oggi, questo elemento; in generale però penso che la volontà di Pizzarotti di rimanere nella società debba essere dettata dal fatto che si vuole riacquistare una posizione di potere altrimenti non avrebbe senso". In vista dell'assemblea del 20 giugno prossimo il Sindaco di Parma dovrà dunque - secondo Ubaldi -  affilare le armi e cercare di portare a casa un risultato importante, che ribalti la logica che soggiace al progetto di riassetto dei vertici di Iren, così come fino a questo momento è stato portato avanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento