rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Politica

Pizzarotti, leader di 'Italia in Comune': "Il 4 marzo ? Valuteremo se appoggiare qualche lista già esistente"

Il primo cittadino: "In settimana usciremo con una lettera aperta ai partiti chiedendo la loro posizione su cinque argomenti"

Pizzarotti sarà uno dei due coordinatori nazionali del nuovo partito 'Italia in Comune' la cui prima assemblea della fase costituente si è svolta a Roma nella giornata di ieri, domenica 11 febbraio. Una compagine politica nuova che ha chiamato a raccolta circa 400 esponenti di amministrazioni locali e che punta alle prossime scadenze elettorali. Il primo cittadino parla degli obiettivi del nuovo soggetto politico. 

"Gli obiettivi -ha dichiarato Federico Pizzarotti- sono di definire insieme un manifesto con dei valori, una carta che ci dia delle regole per cominciare a lavorare: ieri abbiamo stabilito tre tavoli di lavoro su questi temi. Seguiranno quelli più programmatiche: in questo momento l'obiettivo non erano le eleziooni politiche. Dopo il 4 di marzo si apriranno gli scenari su cosa succederà e quali saranno le tempistiche future". 

Per le elezioni del 4 marzo il nuovo movimento potrà allearsi con qualche lista, nel caso ci fossero dei punti di contatto. "Lavoriamo -prosegue il primo cittadino- sulle regionali del 2019, sulle comunali del 2019, per le elezioni del 4 marzo valuteremo se appoggiare qualche lista già esistente. Il prossimo step è l'incontro con i Comuni dell'Emilia-Romagna nell'ambito delle Regionali dell'anno prossimo. A livello locale c'è un fronte contrapposto tra tre schieramente: dal movimento 5 Stelle non arrivano proposte, da destra si parla di sicurezza ma è l'unico tema, il Partito Democratico ha una compagine più variegata di proposte per il territorio. In settimana usciremo noi con una lettera aperta ai partiti chiedendo la loro posizione su cinque argomenti per avere il loro punto di vista e capire quale sarà l'impegno che si prendono con la città per i prossimi anni".  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pizzarotti, leader di 'Italia in Comune': "Il 4 marzo ? Valuteremo se appoggiare qualche lista già esistente"

ParmaToday è in caricamento