La Lega: "Primi in città e provincia: solo 3 mila preferenze a Pizzarotti, si dimetta"

Il Carroccio: “Solo 1 elettore su 46 in città ha ritenuto che valesse la pena votarlo"

"Grazie a tutti i nostri concittadini -si legge in una nota della Lega Salvini Premier Parma- che hanno dato forza alla speranza di cambiare l’Italia e l’Europa. Nonostante una campagna mistificatoria senza precedenti, la disinformazione, i ricatti dei gruppi di potere, il fuoco amico degli alleati e quello nemico degli avversari, le accuse infondate, le verità taciute. La lega ha preso il 34.4% a livello nazionale e Matteo Salvini ha ottenuto oltre 2 milioni e 200 mila preferenze personali. La Lega è il primo partito in Italia. Il primo partito in Emilia. Il primo partito in Provincia di Parma. Il primo partito in Città. Il sindaco Pizzarotti (l’autoproclamato “argine al sovranismo”) ha invece preso solo 3 mila preferenze nella città che amministra da 7 anni. La sonora bocciatura della sua amministrazione che ha ridotto Parma nelle condizioni in cui versa oggi.

Solo 1 elettore su 46 in città ha ritenuto che valesse la pena votarlo: una disfatta totale e senza appello che Pizzarotti, privo di senso del ridicolo, prova a spacciare per una vittoria. Invece di pensare alle regionali, farebbe bene a considerare seriamente di dimettersi e tornare a fare quello che faceva prima. Noi della LEGA continuiamo invece a occuparci dei bisogni concreti del Paese. Adesso avanti con la Flat tax per tutti, il Decreto Sicurezza bis, la Tav e tutto ciò che serve a far ripartire il Paese. Avanti Lega, Avanti Parma!"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Si schianta fuori pista: muore sciatore parmigiano di 39 anni

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Pizzarotti a Salvini: "Ecco il delirio di un uomo, tu non mandi a casa proprio nessuno"

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

Torna su
ParmaToday è in caricamento