Villani, arrestato per corruzione, sospeso. Al suo posto Lavagetto, condannato per peculato

L'ex capogruppo del Pdl, è stato sospeso dalle funzioni di consigliere regionale, per le vicende dell'inchiesta Public Money di Parma. La sospensione, preannunciata e scattata oggi in Assemblea legislativa dopo una serie di passaggi istituzionali, è temporanea

L'ex capogruppo Luigi Villani, del Pdl, è stato sospeso dalle funzioni di consigliere regionale, per le sue vicende giudiziarie nell'ambito dell'inchiesta Public Money di Parma. La sospensione, preannunciata e scattata oggi in Assemblea legislativa dopo una serie di passaggi istituzionali, è 'temporanea' e potrà cessare se Villani, agli arresti domiciliari, venisse scagionato dalle accuse.

Nel frattempo a Villani subentra Giampaolo Lavagetto, ex assessore della Giunta Vignali a sua volta condannato nel 2011 a un anno e sei mesi per peculato. Ma per una vicenda di uso del telefono comunale che - ribadisce oggi - l'indagine stessa ha sgonfiato: "Non si trattava di 90.000 euro ma di 408 euro in quattro mesi - afferma Lavagetto - ma la Procura, indagando su di me in base ad un esposto, ha fatto emergere centinaia di 'connessioni improprie'. Mi sono sempre detto innocente e ho fatto ricorso, sono in attesa che fissino l'appello". E punta il dito contro la legge regionale: "Con la mia situazione potrei andare in Parlamento, ma non in questo consiglio" che comunque rispetta e ringrazia "per la disponibilità che mi sta dando come neo eletto - dice -. Accetto l'elezione e tutto quello che deciderà". La procedura durerà alcuni mesi, che Lavagetto trascorrerà da consigliere: prima la proclamazione tra 15 giorni, poi gli stessi passaggi tra Prefettura e Ministero, quindi il ritorno in Aula.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Le regole sono regole - ha commentato Gianguido Bazzoni - questa è la legge. E' stato rispettoso della legge sia sostituire Villani che sostituirlo con Lavagetto. Anche io sono capogruppo perché Villani è stato sospeso. Verificheremo secondo la legge e la Regione deciderà". Così il nuovo capogruppo del Pdl alla Regione Emilia-Romagna, Gianguido Bazzoni, ha commentato la sospensione di Villani e la sua sostituzione con Giampaolo Lavagetto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento