menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Legionella, le torri sono davvero l'unica potenziale fonte di contagio?"

Nicola Dall'Olio chiede che il sindaco relazioni il 17 ottobre in Commissione: "La gestione dell'informazione è pessima, non è più accettabile che venga fornita a spizzichi e bocconi"

 "A 20 giormi dal picco del contagio - si legge in una nota di Nicola Dall'Olio- la gestione dell'informazione sulla Legionella continua ad essere frammentaria e lacunosa e questo non aiuta a tranquillizzare gli animi, nonostante l'epidemia appaia in fase calante. 

I siti con torri di evaporazione, dai due indicati nell'assemblea pubblica del 6 ottobre, si sono ora moltiplicati a 15. Nonostante le dichiarazioni generiche e avventate del Sindaco nel consiglio comunale dell'11 ottobre, ad oggi non si sa ancora in quali e quanti di questi siti sono state rintracciate cariche batteriche di Legionella in concentrazione e forme tali da poter essere considerate fonte di contagio.

L'impressione che si ha, vista con gli occhi da cittadino, è che alla peggio si tengano nascoste delle cose, alla meglio, ma sarebbe ugualmente preoccupante, che si stia procedendo a tentoni senza una consolidata procedura di gestione della crisi da parte di tutte le istituzioni preposte. 

Non è più accettabile che l'informazione venga fornita a spizzichi e bocconi, in modo per di più scoordinato, con fughe in avanti del Sindaco, a cui non fanno riscontro comunicazioni ufficiali dei vertici delle altre autorità sanitarie. 

È urgente una operazione trasparenza che dia risposta, con voce univoca da parte di tutte le istituzioni sanitarie, alle tante domande e preoccupazioni dei cittadini, in gran parte suscitate da questa cattiva gestione della informazione. Le torri di evaporazione sono davvero l'unica potenziale fonte del contagio? In quali siti sono state riscontrate cariche patogene di legionella correlata all'infezione? Con che concentrazione? L'epidemia può dirsi in esaurimento grazie alle mutate condizioni ambientali? Quali azioni preventive si intendono mettere in campo per il futuro?

Per rispondere a queste domande, come gruppo PD abbiamo da giorni chiesto che il Sindaco venga a relazionare nella Commissione consiliare Servizi sociali, sanità, sicurezza sociale convocata in seduta pubblica per lunedì 17 ottobre alle ore 18.45 in Municipio. Ad oggi non abbiamo ancora ricevuto risposta. Confidiamo che nel rispetto dei cittadini e degli organi del Consiglio comunale il Sindaco sarà presente per fornire le informazioni che i cittadini si aspettano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento