rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Lubiana / Piazza Lubiana

Lubiana, presidio della Lega: "Progetto 100 città ecologiche non deve penalizzare la vivibilità del quartiere" 

“Una delle iniziative attuate in tutta fretta negli ultimi mesi per rientrare in tale iniziativa è stata la pista ciclabile in via Zarotto. Ha creato più disagi che benefici"

“Proprio il quartiere Lubiana è stato uno dei più sacrificati per far rientrare Parma nel progetto delle 100 città climaticamente neutrali e smart. Ma tutta la città sarà penalizzata in termini di vivibilità sostenibile sia economica che ambientale se questo progetto continuerà ad essere ancorato a iniziative puramente ideologiche e non ad attività che vadano concretamente incontro alle esigenze dei cittadini di Parma, tra le quali un traffico più sopportabile e che crea meno inquinamento e una più attenta gestione del verde. Ma anche e soprattutto più infrastrutture moderne e funzionali che migliorino accesso e viabilità interna”. È questo il messaggio che hanno lanciato dirigenti e militanti della Lega al presidio organizzato in occasione del mercato settimanale in piazzale Lubiana.

i perché ha aumentato gl“Una delle iniziative attuate in tutta fretta negli ultimi mesi per rientrare in tale iniziativa è stata la pista ciclabile in via Zarotto. Ha creato più disagi che benefici ingorghi e quindi l’inquinamento – hanno proseguito i rappresentanti parmigiani del Carroccio – Poi c’è la manutenzione del verde che anche in questo quartiere ha lasciato molto a desiderare. È paradossale che si voglia dare un’impronta ambientalista alla città senza curare bene il verde pubblico. Al riguardo è urgente la riqualificazione proprio di Piazzale Lubiana con una maggiore attenzione ai prati, agli alberi e alle piante oltre che delle attrezzature. Altra iniziativa ideologica che creerà enormi disagi è poi quella dell’area verde che bloccherà la circolazione in città tutto l’anno per il 50 – 40 % delle auto circolanti. Invece, per migliorare la vivibilità anche ambientale della città sarebbe fondamentale che si migliorino e implementino le infrastrutture, comprese le piste ciclabili realmente sicure e compatibili con la viabilità motorizzata. Quanto a Parma manchino strade funzionali in grado di alleggerire il traffico urbano ed extraurbano ne sa qualcosa proprio il quartiere Lubiana San Lazzaro. Infatti, vive quotidianamente enormi ingorghi sulla via Emilia perché le preclusioni ideologiche di Pizzarotti hanno bloccato la realizzazione della via Emilia bis, di cui si è ricominciato a parlare in questi ultimi mesi soprattutto grazie alla Lega”.

“Proseguire sulla falsariga di quanto ha fatto Pizzarotti nel progetto delle 100 città europee climaticamente neutrali e smart come vuole fare il candidato sindaco di pizzarottiani e PD Michele Guerra porterà a proseguire nelle iniziative puramente ideologiche e alla preclusione verso le nuove infrastrutture- hanno concluso.

All’evento sono intervenuti tra gli altri il Senatore Maurizio Campari ed il consigliere regionale Emiliano Occhi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lubiana, presidio della Lega: "Progetto 100 città ecologiche non deve penalizzare la vivibilità del quartiere" 

ParmaToday è in caricamento