I dissidenti del sottobosco grillino. Le domande a Nuzzo? "Sono false e tendenziose"

Christian Palmas, uno degli attivisti della prima ora si è dissociato qualche mese fa dal Movimento: "Molti rifiutano il dialogo e inducono le persone a non perdere più tempo partecipando a incontri dove se osi dissentire sei linciato da un branco"

Nuzzo isolato contestatore o portavoce di un malessere che serpeggia tra i 5 stelle parmigiani? Per i colleghi Consiglieri non paiono esseri dubbi: Nuzzo è un arrivista che nulla ha capito dei valori dei 5 stelle, ma qua e là dal variegato sottobosco grillino affiorano attestati di stima per il consigliere dissidente. È il caso di Christian Palmas, uno degli attivisti della prima ora, dissociatosi qualche mese fa dal MoVimento, il quale oggi su Facebook critica le domande rivolte dalla maggioranza al suo consigliere dopo il suo attacco: "Sono domande false e tendenziose che pongono sotto accusa il consigliere Nuzzo, quando in realtà è il rifiuto del dialogo sereno e civile da parte di Pizzarotti, della maggior parte dei consiglieri e di molti attivisti a indurre le persone a non perdere più tempo partecipando a incontri dove se osi dissentire sei linciato da un branco".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ancora una volta sotto accusa c'è "la chiusura nel palazzo" additata dallo stesso Nuzzo e la scarsa propensione ad accettare le critiche. Quale che sia la verità un dato è certo: il variegato mondo a Cinque stelle parmigiano è tutt'altro che coeso ed entusiasta dell'amministrazione guidata da Pizzarotti. Un disagio che è affiorato in più occasioni e che oggi trova nell'uscita pubblica di Mauro Nuzzo il suo punto di riferimento. Il tema politico ora è: esiste un filo rosso che lega coloro che criticano apertamente l'operato del Sindaco o si tratta di dissidenze tra loro separate per motivi e obiettivi? I prossimi mesi, con ogni probabilità, chiariranno a tutti noi questo punto non secondario per il futuro dell'amministrazione Pizzarotti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Da sabato 23 maggio i parmigiani potranno andare al mare: ma solo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus: le regioni ad alto rischio non riapriranno il 3 giugno

  • Paura in via Emilia Est: auto si ribalta alla rotonda e finisce nel parcheggio dell'Ovs

  • "La mia prima cena dopo il lockdown: vi racconto com'è andata"

  • I carabinieri sequestrano tre piantine di 'marijuana': denunciato un 25enne

Torna su
ParmaToday è in caricamento