rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Politica

Michele Guerra trionfa a Parma: il centrosinistra torna alla guida del Comune dopo 24 anni

La coalizione che comprende Pd ed Effetto Parma è riuscita nell'impresa: pioggia di voti per il docente universitario ed ex assessore alla cultura della giunta Pizzarotti. Affluenza al 39%: dato desolante 

Il centrosinistra torna alla guida della città di Parma dopo 24 anni. Michele Guerra è il nuovo sindaco di Parma con il 66.19% delle preferenze e 37.319 voti. Lo sfidante Pietro Vignali, candidato civico del centrodestra, si è fermato al 33.81% delle preferenze con 19.062 voti. Dopo il distacco di oltre 20 punti al primo turno (Guerra al 44.18% e Vignali al 21.25%) il candidato del centrosinistra ha confermato il suo consistente vantaggio. Un risultato atteso e previsto dopo i dati del primo turno. Pietro Vignali non è riuscito nella rimonta che sperava. 

I DATI DEFINITIVI: LA TABELLA 

I voti del ballottaggio sezione per sezione 

Guerra nuovo sindaco di Parma: la festa in piazza

Affluenza al 39%: dato desolante 

Il dato sull'affluenza è delosante: solo il 39.17% dei potenziale elettori si è recato alle urne. La maggioranza della città non si è quindi interessata alla sfida tra i due candidati. La percentuale è ancora minore di quella al primo turno (51,82%) ma anche di quella del ballottaggio del 2017 (45,17%). 

La coalizione di centrosinistra è riuscita a tenere insieme le varie anime, Pd e Effetto Parma si sono sfidate per dieci anni all'interno del Consiglio comunale, ed a ottenere un risultato storico. Ieri sera, domenica 26 giugno, già poco dopo le 23 - con i risultati delle prime sezioni scrutinate - le tantissime persone scese in piazza per Michele Guerra hanno iniziato a festeggiare davanti al comitato elettorale di via Cavour. 

Guerra: "Risultato storico per Parma: dopo 24 anni il centrosinistra torna al governo della città" 

Bonaccini: "A Parma risultato straordinario" 

I voti del ballottaggio sezione per sezione 

Vignali: "La mia lista è la prima lista civica della città" 

La vittoria di Michele Guerra e la festa in via Cavour e in piazza Garibaldi 

Con il passare del tempo la situazione è diventata man mano più chiara: con la metà delle sezioni scrutinate, il candidato del centrosinistra era avanti di oltre 30 punti. Un traguardo inarrivabile per Pietro Vignali. Il popolo del centrosinistra è eploso mentre Michele Guerra, presente all'intero della sede elettorale, assisteva agli aggiornamenti dei risultati, sezione per sezione, con il suo team e i rappresentati di Effetto Parma e del Pd. Davanti al comitato elettorale è arrivato anche il candidato Giampaolo Lavagetto, che ha abbracciato Guerra complimentandosi con lui per i risultati del voto. 

Quando Michele Guerra è uscito per rilasciare le prime dichiarazioni c'è stato un vero e proprio 'assalto' alla sede elettorale: i sostenitori hanno iniziato a cantare 'Bella Ciao (IL VIDEO) e a urlare 'Liberi, liberi' riferendosi alla riconquista del 'palazzo' di piazza Garibaldi

Il sindaco Pizzarotti è stato uno dei primi a rilasciare dichiarazioni. Per lui è la terza vittoria consecutiva. Ha sostenuto a spada tratta il suo assessore Michele Guerra ma non si è candidato in lista. 

Quando la vittoria era ormai certa è arrivato anche il presidente della Regione Stefano Bonaccini. Il segretario cittadino Michele Vanolli, il segretario provinciale Filippo Fritelli, i futuri consiglieri Lorenzo Lavagetto, Caterina Bonetti (i primi due come numero di preferenze) hanno affiancato Michele Guerra fino in piazza Garibaldi, dove il nuovo sindaco ha salutato i suoi sostenitori sotto i portici del Grano. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michele Guerra trionfa a Parma: il centrosinistra torna alla guida del Comune dopo 24 anni

ParmaToday è in caricamento