Consigli sul web: il MoVimento 5 Stelle appoggia la petizione dell'Idv

Intervento del movimento grillino sull'iniziativa dell'Italia dei Valori che vuole raccogliere le firme per una petizione al fine di mettere online le sedute dei consigli comunali, rendendole pubbliche

"L'associazione politica Parma in MoVimento esprime la massima soddisfazione nell'apprendere che IDV lancerà una petizione popolare per introdurre le riprese WEB del Consiglio Comunale di Parma.
Vorremmo ricordare ai cittadini che da anni noi chiediamo questa misura alle forze politiche che sono attualmente nei consigli. Siamo quindi contenti che anche un altro partito abbia deciso ora di muoversi in questo senso. Magari in due si avrà più forza.

Ricordiamo che noi del MoVimento 5 Stelle abbiamo frequentato in passato diversi consigli di quartiere chiedendo di poter filmare le sedute. In alcuni casi ci è stato permesso, in altri, come nel consiglio di quartiere di San Leonardo, i consiglieri votarono contro, e addirittura un consigliere si espresse così: "non voglio che il mio pensiero politico venga reso pubblico, è una questione di privacy". Il consigliere in questione riteneva che il proprio pensiero politico facesse parte della sua privacy o peggio provava vergogna per il suo credo e le sue azioni politiche.

Questa pratica politica viene da noi proposta sempre ed in tutte le province, per un principio di trasparenza verso la cittadinanza, mentre constatiamo che il partito di IDV non è coerente in tutta la regione, come ad esempio ad Imola. Nel consiglio comunale dove si esaminava la questione dei fondi europei ricevuti dalla cooperativa “Terre emerse”, il cui presidente è Giovanni Errani, fratello di Vasco Errani, IDV votò contro le riprese di detto consiglio. A livello regionale invece, le riprese sono in diretta web per il consiglio parlamentare, assemblea che però si riunisce al massimo 2 volte al mese, mentre invece le decisioni fondamentali vengono prese all'interno delle commissioni specifiche, impedendo così di fatto ai cittadini di guardare e controllare il lavoro dei propri amministratori.

Di fronte alle cronache politiche di questi giorni a Parma che possiamo definire senza alcun indugio incandescenti e preoccupanti ci sentiamo di rinnovare con forza il nostro "invito" perché anche il Consiglio Comunale cittadino utilizzi le nuove tecnologie trasmettendo via WEB le riunioni consiliari.
I cittadini devono vedere senza filtri ed in modo chiaro e trasparente l'azione amministrativa dei propri eletti.
Ogni azione tesa ad impedire questo atto di trasparenza appare come azione dubbia e porta con se ombre ed aloni che offuscano le prassi amministrative e minano la fiducia della cittadinanza nelle istituzioni.

Per questo noi salutiamo con gioia questa presa di posizione di IDV a Parma e al contempo li invitiamo a sollecitare i loro colleghi di Imola ed i parlamentari regionali affinché tutti i consigli, comprese le commissioni, vengano trasmessi via WEB e conservati in un archivio elettronico sempre accessibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violenta una bimba di 8 anni nel suo negozio: arrestato commerciante 37enne

  • Terrore in A1, auto si schianta e si incendia vicino al treno deragliato: muore una 21enne parmense

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Schianto mortale in A1: arrestato il pirata della strada che ha travolto l'auto dei quattro giovani

  • "Addio Alessia, che tu ora possa trovare la serenità"

  • Sbarca a Parma la truffa del finto incidente: "Un giovane si butta sotto l'auto, simulando di essere investito"

Torna su
ParmaToday è in caricamento