Comune, Franco Torreggiani: "Dai 5 Stelle una dichiarazione di resa"

Risposta dell'ex consigliere comunale del Pd alla lettera del gruppo consigliare del Movimento 5 Stelle che aveva invitato a un opposizione costruttiva: "Pizzarotti potrà arrecare gravi danni ai cittadini"

Franco Torreggiani, ex consigliere comunale del Pd risponde alla lettera del Movimento 5 Stelle che ieri aveva diffuso una nota dove si parlava di una "città fComune, i 5 Stelle: "Avete lasciato una città degradata e ferita"
Comune, i 5 Stelle: "Avete lasciato una città degradata e ferita"
„F
erita, degradata, derubata della sua dignità ed indebitata fino al collo".
Un atto di accusa contro l'attuale opposizione in Consiglio comunale e le passate amministrazioni. Torreggiani parla invece di resa del Movimento 5 Stelle e mette in guardia rispetto ai gravi danni che, da adesso in avanti, l’Amministrazione Pizzarotti potrà arrecare a Parma ed ai suoi cittadini".

Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/comune-movimento-5-stelle-pd-consiglio-comunale.html
Leggi le altre notizie su: https://www.parmatoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/
ParmaToday
Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/cronaca/comune-movimento-5-stelle-pd-consiglio-comunale.html
Leggi le altre notizie su: https://www.parmatoday.it/ o seguici su Facebook: https://www.facebook.com/

"La dichiarazione di resa del movimento 5 stelle -esordisce Torreggiani- è arrivata ben prima di quanto mi aspettassi. Con la lettera alla città di ieri i consiglieri comunali grillini ci dicono di essere “brave persone e che si impegnano tanto” e non capiscono perché l’opposizione in Consiglio Comunale fa il suo mestiere di opposizione. Gli consiglierei di consultare Lorenzo Lasagna per chiedergli come si sentiva quando gli attaccavo il Wcc in Consiglio Comunale o Francesco Manfredi quando gli abbiamo fermato il Psc di Vignali in Commissione Urbanistica. Ma tant’è!"

La democrazia, quella che conosco io e che è praticata nei Paesi civili (non conosco quella dei “non statuti” e degli insulti di Beppe Grillo) è fatta di maggioranze che governano, se ci riescono, e di minoranze che controllano e, se del caso, si oppongono. Ma se nei primi 100 giorni non si vede nulla (tranne la pagliacciata della scelta degli Assessori con i curricula) che cosa c’è da verificare e controllare?"

"Ma c’è di più. Al ballottaggio, alcune forze politiche delle passate amministrazioni di centrodestra hanno dato indicazione di voto per i grillini perché, siccome valutati non all’altezza del governo complesso di una città come Parma, sarebbero caduti alla svelta e si sarebbe ritornati alle urne. Ed in effetti, anche se io credevo che potessero stiracchiare a campare per quasi tutti i cinque anni, quella di ieri assomiglia molto ad una dichiarazione di resa".

"La politica è basata sul confronto (a volte anche sullo scontro) tra maggioranza ed opposizione, che è l’unica maniera per evitare i fraintendimenti, i pasticci e gli inciuci. La maggioranza e l’opposizione devono fare, ognuna, il loro mestiere, e possibilmente fino in fondo e senza sconti. Il richiamo al perbenismo, al vittimismo, alla presunzione di essere soltanto loro i portatori di un progetto per “rifondare la città su un nuovo modello politico e sociale” è, al tempo stesso, dichiarazione di palese incompetenza politica e prima ammissione pubblica di incapacità e di resa di fronte ad un problema, governare la città, che è più grosso di loro".

Da adesso in avanti lo scenario sarà molto più chiaro. Le Amministrazioni berlusconiane degli anni passati si dedicava a scelte spettacolari ed hanno creato voragini di bilancio per iniziare opere pubbliche inutili, ma quella grillina di adesso, che ha inventato “il nulla amministrativo”, rischia di fermare ogni iniziativa ed ogni funzione pubblica. Con conseguente degrado per la città e per i modi di vivere di tutti i suoi cittadini. E la riflessione che si deve aprire non è se l’opposizione in Consiglio Comunale fa il suo mestiere o se collabora con i buoni propositi del movimento 5 stelle ma piuttosto quella sui gravi danni che, da adesso in avanti, l’Amministrazione Pizzarotti potrà arrecare a Parma ed ai suoi cittadini".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento