Bufera sul Movimento 5 Stelle, Favia: "La democrazia non esiste"

Il consigliere in un'intervista alla trasmissione Piazza Pulita, dove si è parlato dell'inceneritore di Parma, attacca Casaleggio: "Non hanno capito che c'è una mente freddissima dietro al movimento"

Si preannuncia una giornata durissima quella odierna per il grillino Giovanni Favia. "Casaleggio (co-fondatore del Movimento 5 Stelle con Grillo, ndr) prende per il culo tutti perché da noi la democrazia non esiste. Grillo è un istintivo, lo conosco bene, non sarebbe mai stato in grado di pianificare una cosa del genere".

Le clamorose dichiarazioni di Giovanni Favia, consigliere regionale in Emilia Romagna del Movimento 5 Stelle, rilasciate durante il fuorionda di un’intervista esclusiva realizzata dall’inviato Gaetano Pecoraro per Piazzapulita, il programma de La7 condotto da Corrado Formigli, hanno sollevato un polverone. "I politici, come Bersani, non capiscono - ha detto Favia, sempre a microfoni accesi ma telecamere spente - Non hanno capito che c'è una mente freddissima (Casaleggio, n.d.r.) molto acculturata e molto intelligente dietro, che di organizzazione, di dinamiche umane, di politica se ne intende".

Durante la trasmissione si è parlato in modo approfondito dell'inceneritore di Parma, sul cui futuro pende la decisione della magistratura alla richiesta del sequestro del cantiere di Ugozzolo. Sono state realizzate interviste ad Andrea Viero, direttore generale di Iren ed il sindaco Federico Pizzarotti. Il 22 settembre Beppe Grillo tornerà a Parma per parlare dell'inceneritore.

IL VIDEO SULL'INCENERITORE DI PARMA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento